Enzo Biagi: il giornalista italiano Reviewed by Momizat on . Enzo Biagi è uno dei più grandi giornalisti che l’Italia abbia mai avuto. Nel 1937, quando aveva solo diciassette anni, scrisse il suo primo articolo, pubblicat Enzo Biagi è uno dei più grandi giornalisti che l’Italia abbia mai avuto. Nel 1937, quando aveva solo diciassette anni, scrisse il suo primo articolo, pubblicat Rating:
Home » Cronaca » Enzo Biagi: il giornalista italiano

Enzo Biagi: il giornalista italiano

Enzo Biagi è uno dei più grandi giornalisti che l’Italia abbia mai avuto.
Nel 1937, quando aveva solo diciassette anni, scrisse il suo primo articolo, pubblicato sul quotidiano L’Avvenire d’Italia e dedicato al dilemma sorto nella critica dell’epoca se il poeta di Cesenatico, Marino Moretti, fosse o no crepuscolare. Da qui nacque la sua collaborazione con l’Avvenire, occupandosi di cronaca, di colore e di piccole interviste a cantanti lirici.
Nel 1940 viene assunto al Carlino Sera, la versione serale del Resto del Carlino. Chiamato alle armi nel 1942 non partì a causa di problemi cardiaci. Nel 1943 sposò Lucia Ghetti, maestra elementare che rimase la sua unica moglie per tutta la vita.
Aderì alla resistenza facendo il “giornalista” per il gruppo “Giustizia e Libertà” legato al Partito d’Azione di cui condivideva il programma e gli ideali.
Finita la guerra seguì come inviato speciale il Giro d’Italia e nel 1947 il matrimonio della futura regina d’Inghilterra.
Successivamente negli anni 50 prenderà la direzione dell’ “Epoca” finché nel 1960 un suo articolo sugli scontri di Genova e Reggio Emilia, non venne aspramente criticato dal governo Tambroni e Biagi fu costretto a lasciare il giornale.
Fu in seguito assunto come inviato speciale per “La stampa”.
Negli anni ’60 diventa direttore del telegiornale e come lui stesso dichiara da minore spazio alla politica per parlare di più dei problemi che gli italiani incontrano quotidianamente.
Nei decenni successivi collabora con grandi quotidiani come “Il Resto del Carlino”, “Il Corriere della Sera” e “Repubblica”. Tutta la sua carriera è sempre contraddistinta da una moralità ed un’onestà così rara che spesso gli costano aspre critiche da parte dei politici. Quest’ultimi facevano spesso pressioni affinchè Enzo fosse licenziato o almeno allontanato dall’Italia.
Nel 1995 inizia la sua trasmissione “Il Fatto”, premiati diversi anni dopo come il uno dei migliori programmi giornalistici dei primi 50 anni della Rai.
Gli avvenimenti più recenti sono purtroppo ben noti a tutti noi. Biagi, uomo onesto, ha sempre criticato aspramente Berlusconi. Quest’ultimo è riuscito però a farlo tacere con il famoso “Editto Bulgaro” dove dichiarava apertamente la sua volontà nell’allontanare Biagi dalla televisione. Ed è così che dopo anni di onorata carriera Biagi lascia la Rai. Gli ultimi anni sono vissuti con orgoglio. Ritorna in tv per alcune trasmissioni e continua a scrivere per il Corriere della Sera. Il 6 novembre del 2007 si spegne il più grande giornalista
d’Italia e con lui anche molte speranze di un futuro migliore per tutti noi. Enzo Biagi è uno dei più grandi giornalisti che l’Italia abbia mai avuto.

Enzo Biagi

Enzo Biagi

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Enzo Biagi: il giornalista italiano, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su