Governo salvo, ma per quanto? Reviewed by Momizat on . La Camera ha confermato la fiducia al governo. I voti a favore sono stati 316, 301 i contrari. La maggioranza richiesta era di 309 voti. I votanti in tutto sono La Camera ha confermato la fiducia al governo. I voti a favore sono stati 316, 301 i contrari. La maggioranza richiesta era di 309 voti. I votanti in tutto sono Rating:
Home » Cronaca » Governo salvo, ma per quanto?

Governo salvo, ma per quanto?

La Camera ha confermato la fiducia al governo. I voti a favore sono stati 316, 301 i contrari. La maggioranza richiesta era di 309 voti. I votanti in tutto sono stati 617. Forte l’applauso dei deputati di maggioranza, estremamente soddisfatti dell’esito della votazione.

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Cinque deputati radicali hanno partecipato alla votazione sulla fiducia nell’Aula della Camera. I Radicali, gli unici dell’opposizione a rispondere alla prima chiama, hanno votato tutti contro la fiducia.

Né Luciano Sardelli né Santo Versace hanno risposto alla seconda chiama della votazione sulla fiducia in corso nell’Aula della Camera. Claudio Scajola ha votato la fiducia.

Con l’ottenimento di 316 sì al voto di fiducia, il governo si è assicurato la maggioranza assoluta della Camera che conta 630 deputati. Seppur di un solo voto, dunque, l’Esecutivo si è dimostrato autosufficiente. Tanto da rendere ininfluente al fine del raggiungimento del numero legale (strategia portata avanti dalle opposizioni fino ad oltre la metà della seconda chiama) la partecipazione al voto dei radicali che non hanno seguito le indicazioni del loro gruppo di appartenenza (il Pd).

Il premier Silvio Berlusconi ha dichiarato: “Avrò la fiducia dopo aver sventato la figuraccia dell’opposizione che ha sbagliato i suoi calcoli mettendo in atto i vecchi trucchi del più bieco parlamentarismo e offrendo una immagine su cui gli italiani rifletteranno”, ”Abbiamo sventato l’agguato che hanno tentato di portarci per non farci raggiungere il numero legale, secondo un trucco del piu’ bieco vecchio parlamentarismo”

La domanda ch però sorge spontanea è: Quanto può governare ancora un governo senza l’apoggio del popolo? E se questo fosse possibili non sarebbe forse indice di un sistema politico italiano malsano?

Il governo è ancora in piedi, anche se sempre più barcollante. Spetta a noi fare qualcosa, o la situazione non cambierà mai e questo clima politico non fa altro che indebolire l’Italia dal punto di vista sociale ed economico.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Governo salvo, ma per quanto?, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su