Il Rendiconto passa alla Camera. Il Governo non raggiunge la maggioranza assoluta. Reviewed by Momizat on . Il Rendiconto passa alla camera con 308 sì, 8 voti sotto la maggioranza assoluta.Berlusconi conta i voti e segna i nomi degli otto traditori. La opposizioni, Pd Il Rendiconto passa alla camera con 308 sì, 8 voti sotto la maggioranza assoluta.Berlusconi conta i voti e segna i nomi degli otto traditori. La opposizioni, Pd Rating:
Home » Cronaca » Il Rendiconto passa alla Camera. Il Governo non raggiunge la maggioranza assoluta.

Il Rendiconto passa alla Camera. Il Governo non raggiunge la maggioranza assoluta.

Il Rendiconto passa alla camera con 308 sì, 8 voti sotto la maggioranza assoluta.Berlusconi conta i voti e segna i nomi degli otto traditori. La opposizioni, Pd,  Idv, Radicali e Terzo Polo decidono di non votare, per esprimere un atto di responsabilità verso il paese. Il Governo dalla larga maggioranza traballa, molti pidiellini fedeli come Gianni Letta non appoggiano più Berlusconi, chiedendo un passo indietro.Si conta fino all’ultimo numero e la Lega non è convinta, Bossi chiede a Berlusconi di lasciare posto ad Alfano, perchè con una maggioranza risicata le riforme non si possono fare. L’aria è tesa, su un foglio il Presidente del Consiglio scrive una nota, che i fotografi riescono ad immortalare, su cui spicca la parola “traditori”, oltre al risentimento però c’è anche un velo di rassegnazione nelle parole “prendo atto, rassegno dimissioni”. Voci vicine al Premier però smentiscono le voci di dimissioni, Berlusconi avrà solo un confronto con il Colle, non ci pensa a rassegnare le dimissioni. Il capitano affonda la barca su cui tutti noi siamo, e saremo gli unici a rimetterci tutto.

E’ drammatica la risposta dei mercati: per tutta la giornata è salito lo  lo spread tra i Btp decennali e i Bund tedeschi equivalenti. Il differenziale chiude a 498,4 punti per un rendimento del 6,78%. La stampa straniera è unanime.La notizia è onnipresente sulle homepage di tutti i principali giornali internazionali, dal New york times allo Spiegel, passando per la Cnn fino a Le Monde: Silvio Berlusconi non ha più la maggioranza assoluta in parlamento.  Emma Marcegaglia commenta, ripetendo più volte durante il suo intervento all’inaugurazione del salone del motociclo alla Fiera di Rho: “Con uno spread così noi non possiamo andare avanti. I numeri dicono  che stando con questo tipo di spread, ci sono 8,7 miliardi di euro in più di costo della spesa pubblica all’anno. Il Paese non può stare in questa condizione. Bisogna velocemente trovare una soluzione”.

Invece la soluzione stenta ad arrivare, l’agonia del Governo continua.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su