Missionario italiano assassinato nelle Filippine Reviewed by Momizat on . Un prete italiano, padre Fausto Tentorio, 59enne originario di Lecco, è stato ucciso a colpi di pistola mentre, al termine della messa che aveva tenuto, si stav Un prete italiano, padre Fausto Tentorio, 59enne originario di Lecco, è stato ucciso a colpi di pistola mentre, al termine della messa che aveva tenuto, si stav Rating:
Home » Cronaca » Missionario italiano assassinato nelle Filippine

Missionario italiano assassinato nelle Filippine

Un prete italiano, padre Fausto Tentorio, 59enne originario di Lecco, è stato ucciso a colpi di pistola mentre, al termine della messa che aveva tenuto, si stava avvicinando alla macchina per recarsi alla riunione del presbiterio di Kidapawan, nelle Filippine.

Secondo la ricostruzione dei testimoni, che poi lo hanno soccorso e portato in ospedale quando però era già spirato, a colpire padre Tentorio sarebbe stato un sicario coperto con un casco e che sarebbe poi fuggito in sella ad una moto. Il prete è stato colpito alla testa e alla schiena e a nulla è servita la tempestività dei soccorsi, apportati dagli stessi fedeli che avevano assistito alla sua messa.

Secondo padre Giulio Marani, responsabile del centro missionari di Zamboanga, il delitto appare inspiegabile, poiché padre Tentorio, che operava da trent’anni nell’isola filippina di Mindanao, era amato da tutti, pur lavorando a contatto con persone in difficoltà e di etnie diverse.

Si pensa perciò che le sue opere abbiano potuto dare fastidio a qualcuno, anche perché era già sfuggito, nel 2003, ad un tentativo di omicidio.

Non è il primo missionario italiano ad essere ucciso nella regione: nel 1985 e nel 1992 erano stati assassinati, rispettivamente, padre Tullio Favalli e padre Salvador Carzedda.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su