Pericolo marea nera. Nave si incaglia al largo della Nuova Zelanda Reviewed by Momizat on .   La nave container "Rena" si è incagliata al largo della Nuova Zelanda, lasciando una scia nera di petrolio lunga oltre 6 chilometri. L'imbarcazione, dell   La nave container "Rena" si è incagliata al largo della Nuova Zelanda, lasciando una scia nera di petrolio lunga oltre 6 chilometri. L'imbarcazione, dell Rating:
Home » Cronaca » Pericolo marea nera. Nave si incaglia al largo della Nuova Zelanda

Pericolo marea nera. Nave si incaglia al largo della Nuova Zelanda

 

La nave container “Rena” si è incagliata al largo della Nuova Zelanda, lasciando una scia nera di petrolio lunga oltre 6 chilometri.

L’imbarcazione, dell’armatore greco Costamare Inc., lunga 36 metri e di 47.230 tonnellate di stazza, si è arenata due giorni fa nella Baia dell’Abbondanza (Bay of Plenty), chiamata così per la ricchezza del suo fondale. E’ considerata una delle zone più turistiche e più rinomate della Nuova Zelanda per la sua immensa barriera corallina.

Il Rena trasporta 2.100 container e 1.7000 tonnellate di olio pesante. A bordo dell’imbarcazione nessun membro dell’equipaggio è rimasto ferito, però si è aperta una falla nello scafo che ha causato l’inclinazione della nave di 12 gradi.

“Nessuno sa con certezza quanto carburante si sia disperso in mare, né la gravita dei danni subiti dall’imbarcazione” spiega un funzionario del Servizio marittimo neozelandese. Ma si fa sempre più forte la voce degli ambientalisti, i quali invitano lo Stato neozelandese a prendere provvedimenti immediati per disincagliare la nave, evitando una catastrofe ecologica-marittima di portata mondiale.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su