Violentate dalla comitiva che volevano abbandonare Reviewed by Momizat on . Nuovo caso di violenza sessuale, accaduto in provincia di Lecce, a Melpignano. Due ragazze di 13 e 14 anni sarebbero state ripetutamente violentate da sette gio Nuovo caso di violenza sessuale, accaduto in provincia di Lecce, a Melpignano. Due ragazze di 13 e 14 anni sarebbero state ripetutamente violentate da sette gio Rating:
Home » Cronaca » Violentate dalla comitiva che volevano abbandonare

Violentate dalla comitiva che volevano abbandonare

Nuovo caso di violenza sessuale, accaduto in provincia di Lecce, a Melpignano. Due ragazze di 13 e 14 anni sarebbero state ripetutamente violentate da sette giovani tra i 15 e i 16 anni poiché intenzionate a lasciare la compagnia. Gli episodi sarebbero cominciati in giugno e proseguiti fino al 30 luglio.

 In quell’occasione le due adolescenti, avvistate dal branco, sarebbero state spinte in un vicolo buio, bloccate su una panchina e stuprate. Dopo quell’episodio le giovani, che fino ad allora erano state messe a tacere con minacce, decisero di raccontare dell’accaduto ai genitori, per sporgere poi denuncia.

Ora il fascicolo del caso è affidato al procuratore Maria Cristina Rizzo, mentre una psicologa ed uno psichiatra stanno verificando l’attendibilità dei racconti.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (3 votes cast)

Violentate dalla comitiva che volevano abbandonare, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Commenti (1)

  • Annabel Lee

    Invece di verificare “l’attendibilità dei racconti” procedete con gli arresti e sbatette dentro quelle 7 teste di c***o! Chissà perché la testimonianza della parte lesa finisce sempre per essere messa in discussione mentre per i carnefici si cercano attenuanti e giustificazioni varie. Colpevoli fino a prova contraria, non viceversa! Ed evirazione totale! Vedi poi se la prossima volta il debosciato di turno si mette a stuprare le coetanee! Non dimentichiamoci di Montalto di Castro, per favore, e non ripetiamo gli errori/orrori che furono commessi nel caso di Valentina Cavalli e Carmela Cirella! Non dimentichiamo, e iniziamo a punire severamente chi si macchia del reato più abbietto che esista! Vergogna! Vergognatevi tutti: stupratori, parenti conniventi e sistema giudiziario misogino e troglodita! Ma andate a fan***o!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    Rispondi

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su