1984 di George Orwell Reviewed by Momizat on . La visione apocalittica del futuro da parte di Orwell Nel 1984 il mondo è diviso in tre stati, Oceania, Eurasia ed Estasia. Oceania è una società distopica, gov La visione apocalittica del futuro da parte di Orwell Nel 1984 il mondo è diviso in tre stati, Oceania, Eurasia ed Estasia. Oceania è una società distopica, gov Rating:
Home » Cultura » 1984 di George Orwell

1984 di George Orwell

Questo è l’articolo 1 di 3 articoli dell’inserto 1984 di George Orwell (Versione italiana)

La visione apocalittica del futuro da parte di Orwell

Nel 1984 il mondo è diviso in tre stati, Oceania, Eurasia ed Estasia. Oceania è una società distopica, governata secondo i principi del Socing , il socialismo inglese, e comandata dal leader assoluto, il Grande Fratello, onnisciente ed onnipresente. Il suo controllo sulle persone è totale: i megaschermi nelle abitazioni sono dotati di videocamere perennemente puntate sui cittadini, la psicopolizia controlla tutti in ogni momento e instilla nelle coscienze la paura e il senso di colpa per qualunque tentativo di pensiero indipendente avverso al Partito. In teoria tutto è permesso: pensare, ma in linea con i principi del socing, fare sesso, ma solo per riprodursi, svagarsi, ma solo con gli eventi organizzati dal Partito, morire, ma solo se è il Partito a deciderlo. La libertà quindi non esiste o meglio esiste solo quando significa essere liberi di fare tutto ciò che il Partito comanda di fare: un controsenso, uno degli innumerevoli paradossi su cui si fonda una società distopica.

Winston, “l’ultimo uomo in Europa”, è il protagonista del romanzo: un uomo diverso dalla maggior parte dei cittadini di Oceania. Individuo inquieto, che sente che c’è qualcosa che non va nella società in cui vive, che non dà per scontato quello che vede, che si chiede se prima dell’avvento del Partito e della Rivoluzione non si vivesse meglio, Winston mette in dubbio ciò che legge sui libri di storia e sarà una vittima sicura della psicopolizia, la quale fa letteralmente sparire tutti i colpevoli di psicoreato. Winston e la sua compagna, Julia, immersi ormai nella ideologia del Grande Fratello cercano di combatterlo dall’interno del Partito stesso, fingendo di adeguarsi alle assurde regole che sono loro imposte e intanto trasgredendo in ogni modo possibile i principi del Socing: procurandosi cibi e vestiti non permessi, facendo sesso liberamente, amandosi, ritagliandosi attimi di vita privata inconcepibile all interno della società totalitaria in cui vivono e sperando che esista una Resistenza in grado di abbattere, un domani, il regime. 

La neolingua

Il grande fratello, che nessuno ha mai visto personalmente, per poter controllare i cittadini e impedire loro anche solo di pensare ad una vita diversa da quella imposta loro, ha creato un linguaggio con cui sia impossibile pensare, o per lo meno farlo diversamente dai principi del Socing. La Neolingua è un sistema linguistico arbitrariamente elaborato dai tecnici del Partito, in cui ogni termine assume solo ed esclusivamente il significato che più è in armonia con i principi dell’ideologia del Socing. Non esiste alla base della comunicazione un criterio interpretativo condiviso da tutti i parlanti. Le trasformazioni linguistiche influenzano la capacità di percezione della realtà: se non possiamo descrivere qualcosa, è possibile che questo qualcosa non esista.

(Continua…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.3/5 (3 votes cast)

1984 di George Orwell, 4.3 out of 5 based on 3 ratings

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su