Marco Antonio e Cleopatra: la lotta ideologica tra Oriente e Occidente Reviewed by Momizat on . Dopo la sconfitta di Nauloco in Sicilia del 36 a.C Lepido venne estromesso dal triumvirato, restando unicamente pontefice massimo, mentre Ottaviano e Marco Anto Dopo la sconfitta di Nauloco in Sicilia del 36 a.C Lepido venne estromesso dal triumvirato, restando unicamente pontefice massimo, mentre Ottaviano e Marco Anto Rating:
Home » Cultura » Marco Antonio e Cleopatra: la lotta ideologica tra Oriente e Occidente

Marco Antonio e Cleopatra: la lotta ideologica tra Oriente e Occidente

Dopo la sconfitta di Nauloco in Sicilia del 36 a.C Lepido venne estromesso dal triumvirato, restando unicamente pontefice massimo, mentre Ottaviano e Marco Antonio iniziarono a interessarsi a due aree differenti dell’impero, il primo a quella Occidentale, il secondo a quella Orientale.

La scelta di Marco Antonio fu soprattutto determinata dalla vittoria del suo legato P.Ventidio Basso contro i Parti, popolo che da decenni cercava di compromettere la solidità dei confini dell’Impero nella zona che oggi parte dalla Turchia e giunge alle soglie dell’Egitto, e i successi che lo stesso Antonio aveva riscontrato nelle spedizioni mesopotamiche.

In questo periodo Marco Antonio incontrò Cleopatra, reggente con il fratello della millenaria civiltà egiziana. Tra i due iniziò una relazione, pare che si siano incontrati a Tarso i Cilicia nel 41 a.C., dalla quale nacquero tre figli,

prima i due gemelli Elios, Selene e infine Tolemeo detto Filadelfo.

E’ chiara l‘illegittimità di tale rapporto, dal momento che la regina era ”sposata” con il fratello e Marco Antonio era stretto in matrimonio dal 39 a.C. con Ottavia, sorella di Ottaviano.

Il vero scandalo sorse quando nel 34 a.C. Marco Antonio emanò la ”Donazione di Alessandria”. Essa consisteva nel lasciare alla sua morte la parte orientale dell’ Impero Romano ai suoi primi due figli. Pare improbabile credere che in lui fosse sorto il desiderio di creare una dinastia romano-egizio-ellenica nella terra del Nilo. Indubbiamente era stato attirato dalla ritualità del mondo faraonico e dalla regalità di quello ellenico.

Come potete ben immaginare la scelta della donazione destò immediatamente forti reazioni a Roma, specialmete nel Senato, e Ottaviano non perse tempo per sfruttare a cosa a suo vantaggio. Riuscì a far credere  che Marco Antonio stesse preparando un esercito in Egitto con il quale conquistare l’Urbe e ciò fece accrescere notevolmente i favori a suo vantaggio.

Iniziò così una ”campagna”: ideologia Orientale vs ideologia Occidentale. Ottaviano incarnava il civis romanus dedito al mos maiorum, l’uomo provvidenziale per l’Occidente. Di contro perciò Marco Antonio perdeva credibilità. Il tutto venne inoltre ulteriormente ingigantito dalla lettura pubblica a opera di Ottaviano del testamento (probabilmente fasullo) di Antonio nel quale è chiara la scelta ideologia orientale.

Roma dichiara guerra all’Egitto. E’ il 31 a.C.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Marco Antonio e Cleopatra: la lotta ideologica tra Oriente e Occidente, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su