Winehouse e la sua morte Reviewed by Momizat on . Amy WinehouseAmy Winehouse il 22 luglio, giorno della sua morte, aveva un tasso alcolico nel sangue di cinque volte superiore al limite consentito per mettersi Amy WinehouseAmy Winehouse il 22 luglio, giorno della sua morte, aveva un tasso alcolico nel sangue di cinque volte superiore al limite consentito per mettersi Rating:
Home » Cultura » Arte » Winehouse e la sua morte

Winehouse e la sua morte

Amy Winehouse
Amy Winehouse

Amy Winehouse il 22 luglio, giorno della sua morte, aveva un tasso alcolico nel sangue di cinque volte superiore al limite consentito per mettersi alla guida.
E’ quanto emerso dall’inchiesta del coroner sulla sua morte, che ha stabilito che la star aveva 416mg di alcol per 100ml di sangue la notte in cui e’ spirata, mentre il limite legale e’ fissato a 80mg.   Nel suo appartamento sono state trovate tre bottiglie di vodka, due grandi e una piccola.
I test tossicologici non hannoper evidenziato nessuno tipo di sostanza illegale.
I risultati dell’inchiesta confermano quanto detto dalla famiglia della cantante che sosteneva la disintossicazione dalle droghe da parte di Amy Winehouse.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su