L’Italia è la Cina dell’Occidente Reviewed by Momizat on . Nonciclopedia chiude “grazie” alla denuncia del Vasco. Riaprirà in seguito alla “troppa violenza scatenatasi sul web” e al ritiro della denuncia da parte degli Nonciclopedia chiude “grazie” alla denuncia del Vasco. Riaprirà in seguito alla “troppa violenza scatenatasi sul web” e al ritiro della denuncia da parte degli Rating:
Home » Editoriale » L’Italia è la Cina dell’Occidente

L’Italia è la Cina dell’Occidente

Nonciclopedia chiude “grazie” alla denuncia del Vasco.
Riaprirà in seguito alla “troppa violenza scatenatasi sul web” e al ritiro della denuncia da parte degli avvocati del cantante.
Wikipedia si autosospende per protesta contro la legge bavaglio.
La legge-bavaglio approvata limita i danni, “censurando” solo le testate giornalistiche registrate, e non i blog di liberi cittadini.
Wikipedia riapre.
Muore Steve Jobs.
Il mondo piange il genio di Jobs.
Con tutti questi argomenti probabilmente un giornalista potrebbe scrivere editoriali per settimane e settimane. Ma il mondo non è un articolo di giornale e tutto succede sempre più velocemente, senza che l’uomo se ne accorga, senza che esso possa fare qualcosa.
Stiamo perdendo il senso del tempo.
Internet.
Un clic e tutti sanno che sei morto. Un clic e devi pagare una multa di 12 500 euro per aver detto la verità.
E’ questa l’Italia e il mondo che stiamo costruendo.
Tutto questo lasceremo ai nostri figli.
Ed è così che la settimana appena conclusa porta con sè forti emozioni.
Molte di queste noi italiani non le vivevamo da tempo.
Abbiamo visto persone ribellarsi, rifiutarsi di essere censurate, sentirsi di nuovo “Popolo”.
Ed è davvero raro che gli italiani si sentano italiani.
Migliaia di studenti quando hanno saputo della chiusura di Wikipedia hanno pensato “Adesso non mi laureo più.” E si sono
fatti sentire, raccogliendo migliaia di firme on-line!
Hanno difeso un proprio interesse, e questa cosa è eccezionale: la gente ha voluto far sapere la propria opinione, senza subire silenziosamente, senza annuire in maniera distratta.
E questo è un fatto eccezionale che merita di esser raccontato e ricordato.
La legge-bavaglio risparmia i piccoli e grandi blog scritti da normali cittadini, ma colpisce comunque i giornali.
Purtroppo questo ci riporta alla triste realtà: l’Italia non è un Paese democratico, ma una dittatura liberale che lascia ristretti spazi di libertà ai
proprio cittadini, spacciandoli però come “diritti assoluti ed indispensabili”.
Peccato che i diritti assoluti ed indispensabili predicati dai politici nonsiano altro che “libertà di respiro e pensiero nelle proprie teste”.
L’Italia è la Cina dell’occidente.
Noncicolpedia è un altro lampante esempio di come l’Italia e i suoi abitanti non sappiano accettare la critica e la satira, cercando di colpirla ed
affondarla utilizzando anche mezzucci legali degni di poca nota.
Le burle vanno bene, ma non quando toccano a me.
Però poi tutti si sentono uniti nel  dolore davanti alla morte di un genio qual era Steve Jobs. Un grandissimo uomo, un luminare dei pc, ma anche un grandissimo uomo d’affari, capace di vendere oggetti inutili a prezzi esorbitanti ma con un designer invidiabile ed unico.
Un clic e tutti hanno saputo della sua dipartita. Un clic e tutti vedono per l’ennesima volta, questa volta piangendo, il video dove lui diceva “Siate
folli, siate affamati.”
Però la gente piange, e non capisce davvero cosa lui voleva dire. Perché Steve poteva anche essere uno squalo, ma ha sofferto tanto nella vita. Di certo non regalava gli Apple ai poveri del terzo mondo, però a modo suo era un grande uomo.
Ma tutti piangono, e non capiscono il suo appello “Siate folli, siate affamati.”
Piangono, e poi escono a comprare l’ultimo giggiolo tecnologico della mela mangiucchiata.
Che di per se dovrebbe fare anche un po’ schifo, dovresti aspettarti un verme che esce dal tuo Mac o dal tuo I-pahd.
Però poi pensi che lui ti aveva detto di essere affamato e che forse quella mela è stata morsa prorpio da lui, quando era affamato. Forse di vita, di
soldi, di fama. Questo non lo sapremo mai, perché è andato via.
E purtroppo la democrazia italiana e Jobs hanno qualcosa in comune: la grandezza e la loro dipartita.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 2.6/5 (5 votes cast)

L’Italia è la Cina dell’Occidente, 2.6 out of 5 based on 5 ratings

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su