“Mi piace” e sei licenziato Reviewed by Momizat on . Un "like" di troppo è valso il licenziamento a sei dipendenti della contea di Hampton in Virginia. La storia è molto simile a quella di Peter Terveer, impiegato Un "like" di troppo è valso il licenziamento a sei dipendenti della contea di Hampton in Virginia. La storia è molto simile a quella di Peter Terveer, impiegato Rating:
Home » Articoli Vari » “Mi piace” e sei licenziato

“Mi piace” e sei licenziato

Un “like” di troppo è valso il licenziamento a sei dipendenti della contea di Hampton in Virginia. La storia è molto simile a quella di Peter Terveer, impiegato alla biblioteca del Congresso, che l’aprile scorso è stato licenziato per aver cliccato “mi piace” ad una pagina a sostegno  dell’affidamento dei bambini alle coppie gay.

Anche  il vice sceriffo Daniel Ray Carter JR. insieme ad altri suoi cinque colleghi sono stati rimossi dall’incarico per aver premuto il tasto su Facebook, sulla pagina del candidato rivale del loro capo: tutto questo durante la corsa a diventare sceriffo nel 2009. Rieletto,lo sceriffo ha presentato la lettera di licenziamento ai suoi coleghi, giustificando la sua decisione con uno scarso rendimento e una mancata integrazione nel gruppo. Le giustificazioni non hanno convinto il gruppo, che ha impugnato il provvedimento portando lo sceriffo davanti al giudice, convinti del
fatto che la loro libertà di pensiero e la voglia di manifestarlo, sia stata lesa.Il giudice della Corte distrettuale degli Stati Uniti in Virginia,non ha dato loro ragione. Quel “mi piace” è risultato troppo breve,impersonale e poco espressivo; quindi non include vere e proprie dichiarazioni e non rientra nel concetto di “freedom of speech” citato nel Primo Emendamento della Costituzione Americana, di cui questo caso può essere considerato violazione, secondo il giudice. I sei impiegati in meno alla Contea,faranno ricorso in appello e Daniel Ray Carter è diventato la bandiera dell’affermazione della libertà d’espresione nei social network.
Come finirà? Si saprà solo con la sentenza definitiva!
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su