Occupazione giovanile: negli ultimi mesi persi 80 mila posti di lavoro. Reviewed by Momizat on . La crisi continua. Se ne ve ne foste accorti ce lo dice Enrico Giovannini, presidente dell'Istat. O ve lo possono dire 80 mila giovani. E' questo infatti, secon La crisi continua. Se ne ve ne foste accorti ce lo dice Enrico Giovannini, presidente dell'Istat. O ve lo possono dire 80 mila giovani. E' questo infatti, secon Rating:
Home » Articoli Vari » Occupazione giovanile: negli ultimi mesi persi 80 mila posti di lavoro.

Occupazione giovanile: negli ultimi mesi persi 80 mila posti di lavoro.

La crisi continua. Se ne ve ne foste accorti ce lo dice Enrico Giovannini, presidente dell’Istat. O ve lo possono dire 80 mila giovani. E’ questo infatti, secondo Giovannini, il numero di giovani che negli ultimi 9 mesi ha perso il lavoro. Lo ha affermato nel corso di un’audizione alla commissione Bilancio della Camera dei deputati.

Guardando alla fascia d’età 15-24 anni la disoccupazione in Italia risulta pari al 31%, “la più alta dopo la Spagna”. Un’analisi dell’Istat, proposta in via sperimentale per il 2005, “mostra come tra i servizi la quota del sommerso economico raggiunga il 56,8% per l’aggregato degli alberghi e pubblici esercizi e il 52,9% per il lavoro domestico”. “La rilevanza dell’economia sommersa è molto diversificata tra le attività”, e raggiunge nei settori citati delle punte.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su