Suggerimenti per un’estate gustosa Reviewed by Momizat on . La difesa dalla spossatezza e dalla perdita di sali dovuta ai primi caldi inizia a tavola grazie ai cibi giusti e a una corretta alimentazione, a partire dalla La difesa dalla spossatezza e dalla perdita di sali dovuta ai primi caldi inizia a tavola grazie ai cibi giusti e a una corretta alimentazione, a partire dalla Rating:
Home » Articoli Vari » Suggerimenti per un’estate gustosa

Suggerimenti per un’estate gustosa

La difesa dalla spossatezza e dalla perdita di sali dovuta ai primi caldi inizia a tavola grazie ai cibi giusti e a una corretta alimentazione, a partire dalla dieta mediterranea, tutelata persino dall’Unesco.

Seguire un regime alimentare corretto è importante tutto l’anno, ma durante l’estate è opportuno avere qualche accorgimento in più. Infatti durante le vacanze, temperature elevate e ritmi differenti ci impongono di prestare particolare attenzione a ciò che mettiamo nel piatto: una corretta alimentazione è un valido alleato per far fronte a ondate di calore, umidità e afa con conseguente sudorazione e perdita di sali minerali dell’organismo. Ma come sfruttare al meglio la dieta mediterranea?

La nuova piramide alimentare proposta dall’Inran (Istituto Nazionale per la Ricerca sull’Alimentazione e la Nutrizione) prevede che alla base dell’alimentazione vi siano frutta, verdura e cereali integrali. Per la stagione calda cosa c’è di meglio di una variegata macedonia o un’ insalatona per sconfiggere l’ atonia e riprendere lo smalto nella pausa lavoro o tra una nuotata e l’altra? Ma attenzione alle dosi: bisogna rispettare la composizione ottimale dei macrocontenuti che prevede che circa il 60% delle calorie giornaliere debba provenire dai carboidrati, il 30% dai grassi e il 10% dalle proteine.

Nel 2010 l’Unesco ha riconosciuto la dieta mediterranea Patrimonio culturale immateriale dell’umanità e seguendo i suoi dettami, nei mesi estivi occorre fare attenzione alle dosi. Sì al panino, meglio se integrale, alla fetta di pizza una volta alla settimana, al piatto di pasta con condimenti leggeri come ad esempio il pomodoro e il parmigiano, con un giro di olio extravergine a crudo. Meglio evitare, invece, condimenti di origine animale e quindi più grassi come panna, besciamella e burro. Per quanto riguarda il pesce, è preferibile una cottura semplice: al cartoccio, alla griglia o al vapore.

Inoltre, d’estate il clima comporta una minore richiesta energetica. A dare una mano alla salute, in tavola arriva la grande varietà e disponibilità stagionale di frutta e verdura fresche, indispensabili per ristabilire l’equilibrio idro-salino messo alla prova dalla sudorazione, fonti eccellenti di acqua, vitamine, minerali, fibra alimentare, ricche di sostanze antiossidanti e utili a proteggere l’organismo dagli effetti dell’esposizione ai raggi solari. La frutta è consigliabile anche nella scelta del gelato e i sorbetti soprattutto sono perfetti: dissetano e arricchiscono ulteriormente la giusta dieta estiva.

E per finire, un aiuto contro l’insonnia estiva, che colpisce il 60% degli italiani, arriva dagli alimenti ricchi di triptofano, aminoacido essenziale che favorisce il processo di sintesi di serotonina e melatonina, conciliando benessere e rilassamento. Ne sono ricchi i legumi, i latticini, le uova, la carne, la frutta secca oleosa con guscio, ma anche l’avena, l’avocado, i datteri, le banane e il cioccolato. C’è però un avvertimento che va fatto riguardo al caffè: con le alte temperature bisogna limitarne il consumo, che non deve andare oltre le tre tazzine al giorno.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su