Condanna per Berlusconi: 4 anni di carcere per frode fiscale sui diritti tv di Mediaset Reviewed by Momizat on .  L’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi è stato condannato  a 4 anni dal tribunale di Milano per una frode fiscale di circa 7.3 milioni di euro, relati  L’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi è stato condannato  a 4 anni dal tribunale di Milano per una frode fiscale di circa 7.3 milioni di euro, relati Rating:
Home » Cronaca » Condanna per Berlusconi: 4 anni di carcere per frode fiscale sui diritti tv di Mediaset

Condanna per Berlusconi: 4 anni di carcere per frode fiscale sui diritti tv di Mediaset

 L’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi è stato condannato  a 4 anni dal tribunale di Milano per una frode fiscale di circa 7.3 milioni di euro, relativa  alla compravendita fittizia dei diritti televisivi Mediaset.  La pena di 4 anni – 2 mesi in più di quanto richiesto dall’accusa – è stata in gran parte condonata per la legge del 2006:  gli avvenimenti infatti, sono relativi agli anni tra il 2001 e il 2003. Il cavaliere, come gli altri tre imputati condannati –  il produttore Frank Agrama, 3 anni; il fiduciario Daniele Lorenzano, 3 anni ; la manager Gabriella Galetto, 2 anni e 2 mesi– dovrà pagare 10 milioni di euro alla Agenzia delle Entrate, considerata parte lesa. Tra le pene accessorie: 5 anni di interdizione dai pubblici uffici, 3  anni di interdizione dalla gestione di imprese. La difesa ha sostenuto l’estraneità di Berlusconi, impegnato nella carica di presidente del consiglio, ai bilanci della compravendita dei diritti televisivi Mediaset. Tuttavia la diretta disponibilità «dei conti bancari su cui sono stati riversati parte dei proventi della frode» al Cavaliere e dei «conti alle Bahamas e in Svizzera gestiti dal banchiere Del Bue» hanno fatto ritenere Silvio Berlusconi all’apice della catena di comando dei diritti tivù  fino al 1998 per il pm, anche per il 2001 fino a 2003 per i giudici.

Per Berlusconi è “una sentenza politica intollerabile”: lo segue Angelino Alfano dicendo “’ennesima prova di accanimento giudiziario, una condanna inaspettata e incomprensibile”. Il sito del Pdl pubblica “Berlusconi condannato senza prove”.

Di Pietro dice “Tutti i nodi vengono al pettine. Nonostante tutte le leggi ad personam che Berlusconi si è fatto e nonostante la continua delegittimazione e denigrazione dei magistrati, la verità è venuta a galla. Da oggi gli italiani possono prendere atto che una sentenza di primo grado considera Berlusconi un delinquente colpevole di frode fiscale e con l’interdizione dai pubblici uffici per i prossimi tre anni”. Per il capogruppo dell’Idv  al Senato, Felice Belisario è questa sentenza il vero motivo per cui Berlusconi non si ricandiderà alle prossime elezioni.

Casini: “ Abbiamo sempre contrastato Berlusconi su piano politico e non abbiamo mai speculato sulle sue vicende giudiziarie. Non cominceremo certo adesso”

La notizia della condanna ha fatto rapidamente il giro dei più importanti giornali del mondo, da Le Monde a El Paise, dal Walt Street Journal al Daily  Telegraph.

Gli avvocati della difesa hanno richiesto l’appello. La prima condanna intanto è arrivata, anche se, dopo un processo durato dieci anni,  la prescrizione è alle porte, prevista a cavallo tra il 2013 e il 2014

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Condanna per Berlusconi: 4 anni di carcere per frode fiscale sui diritti tv di Mediaset, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su