Il ritorno di Berlusconi e l’addio di Monti Reviewed by Momizat on . E’ ufficiale. Silvio Berlusconi scende nuovamente in campo. In tutti i sensi. E’ proprio dal campo di Milanello,dove si è recato per assistere all’allenamento d E’ ufficiale. Silvio Berlusconi scende nuovamente in campo. In tutti i sensi. E’ proprio dal campo di Milanello,dove si è recato per assistere all’allenamento d Rating:
Home » Cronaca » Il ritorno di Berlusconi e l’addio di Monti

Il ritorno di Berlusconi e l’addio di Monti

E’ ufficiale. Silvio Berlusconi scende nuovamente in campo. In tutti i sensi. E’ proprio dal campo di Milanello,dove si è recato per assistere all’allenamento del Milan,che il Cavaliere ha annunciato la sua candidatura. “Io non entro in gara per  avere un buon posizionamento, entro per vincere”. Altro che De Coubertin. Le parole di Berlusconi non lasciano alcun dubbio: vuole ritornare a calcare la scena politica da vincitore,non da semplice partecipante. Stando alle sue dichiarazioni, l’ex premier ritorna ad occuparsi della cosa pubblica per senso di responsabilità e per la difficoltà di trovare un leader riconosciuto, paragonabile ad un Berlusconi del ’94. “Ci eravamo dati – ha spiegato – una nuova dirigenza con il fantastico Angelino Alfano, ma ci vuole tempo per imporsi come leader”.

I commenti  sulla decisione del Cavaliere di tornare in campo non si sono fatti attendere. Beppe Grillo ha voluto ricorrere alle parole di Lucio Battisti “Ancora tu?Ma non dovevamo vederci più?”. Il leader del Movimento 5 Stelle parla di “riesumazione di Berlusconi”, osservando che di fronte a questo fatto, e alla prospettiva di voto anticipato, “non sembra che gli italiani siano sconvolti o sorpresi, molti al grido di ‘arridatece il puzzone’ vogliono liberarsi il prima possibile di Monti rimettendo allo psiconano ogni peccato”. Anche Gianfranco Fini non si è di certo risparmiato. “Berlusconi si è simpaticamente definito un dinosauro e se lo dice lui perché non credergli – ha detto-i dinosauri appartengono ad un’altra era geologica, come tutti sanno”. Casini, invece,in veste di moralizzatore e difensore del Paese, ha commentato così la scelta dell’ex premier:” Gli italiani hanno fatto sacrifici per cercare di evitare il baratro e oggi riemerge Berlusconi con le ricette di 5 anni fa. Se c’è un responsabile di questa situazione è proprio lui ed è  infantile il tentativo  di ribaltare accuse su Monti che invece ha cercato di salvare il Paese dal  rischio Grecia”.

Proprio nello stesso giorno in cui il Cavaliere ha scelto di annunciare la sua candidatura, Mario Monti si è recato al Quirinale per incontrare Napolitano. In una nota scritta e diffusa proprio dal Quirinale si apprende che il Presidente del Consiglio non ritiene “possibile l’ulteriore espletamento del suo mandato e ha di conseguenza manifestato il suo intento di rassegnare le dimissioni”. Da Mario Monti arriva anche un avvertimento alle forze politiche “che non intendono assumersi la responsabilità di provocare l’esercizio provvisorio”, poiché questo renderebbe “ancora più gravi le conseguenze di una crisi di governo, anche a livello europeo”. Ecco perché occorre farsi trovare pronti per approvare in tempi brevi le leggi di stabilità e di bilancio.

Le reazioni a questa presa di posizione di Monti sono state tempestive.” Di fronte all’irresponsabilità della destra -afferma il segretario del Pd Pierluigi Bersani – che ha tradito l’impegno assunto un anno fa davanti al paese, aprendo di fatto la campagna elettorale, Monti ha risposto con un atto di dignità che rispettiamo profondamente. Noi siamo pronti ad operare per l’approvazione nei tempi più rapidi della legge di stabilità”. Decisamente diverso è il tenore del commento della Santanchè:” Dimissioni di Monti? È il primo risultato che ha già ottenuto Berlusconi. È un gesto che apprezzo molto. Dell’ultimo anno di azione di Monti questo è il gesto che apprezzo di più. Ha fatto la cosa giusta”.

E’ proprio il caso di dirlo.Berlusconi che viene,Monti che va.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su