L’evacuazione che non c’è stata Reviewed by Momizat on . Riceviamo la segnalazione di un interessante articolo da parte di Filippo Calzavara Trovate l'articolo originale al seguente link: http://www.radiohope.it/itis- Riceviamo la segnalazione di un interessante articolo da parte di Filippo Calzavara Trovate l'articolo originale al seguente link: http://www.radiohope.it/itis- Rating:
Home » Cronaca » L’evacuazione che non c’è stata

L’evacuazione che non c’è stata

Riceviamo la segnalazione di un interessante articolo da parte di Filippo Calzavara
Trovate l’articolo originale al seguente link:
http://www.radiohope.it/itis-marconi/25_gennaio_2012/levacuazione-che-non-ce-stata.html
Un giorno di ordinaria burocrazia. Alle 9:23 di oggi è iniziata l’evacuazione nei cortili al Marconi e nella maggior parte delle scuole di Verona. In situazioni di questo genere si sa che il panico regna sovrano. Per chi ha seguito la diretta su Twitter, abbiamo creato un hashtag (#marconiterremoto) tramite il quale io e altri ragazzi della nostra scuola tenevamo aggiornati i nostri Follower.

C’è stata una “disinformazione totale”. Nessun professore sapeva cosa si dovesse fare o cosa andava fatto. Non c’è stata solo da parte della preside, ma che da parte della protezione civile che ha previsto tramite indovini che alle 11:30 (poi posticipata alle 12) ci sarebbe stata una scossa forte. Per non parlare della prefettura che non ha dato nessun ordine di evacuazione, eppure tanti presidi hanno mandato a casa il loro ragazzi poichè hanno ritenuto che ci fosse pericolo.

La nostra scuola è stata una delle poche che non ha effettuato un evacuazione completa. Fino alle 12 la preside ha aspettato in vano una comunicazione da parte del prefetto. Comunicazione mai arrivata, tanto che verso le 11:40 ho chiamato io stesso la prefettura con i rappresentanti d’istituto, senza alcuna risposta. Ho visto tanti professori-amici dei ragazzi che firmavano le giustificazioni per farli uscire e tanti che sono usciti passando dalla recinzione che divide il Marconi con il Fermi.

Un opinione sentita per caso mi ha fatto riflettere. Una ragazza ha detto “perchè l’anno scorso il giorno dei cori ci hanno fatto uscire prima mentre oggi che può trattarsi di una vera emergenza aspettiamo qui senza far niente?”. Una bella domanda che dovrebbe far riflettere chi di dovere.

La mia critica è rivolta alla disinformazione di questa emergenza gonfiata e a tutti coloro che hanno fatto di tutto per gonfiarla. E mi da veramente fastidio vedere su Facebook persone che giudicano chi scrive sul terremoto e tiene aggiornati tutti. Questi qui non hanno capito a cosa servono i social network. Non hanno capito che oltre a giocare a Farmville è possibile condividere informazioni che possono essere preziose.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (2 votes cast)

L’evacuazione che non c’è stata, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su