Quando il sacerdozio rimane l’unico posto fisso Reviewed by Momizat on . Con il mondo cattolico tutto concentrato alla visita del Papa Benedetto XVI a Cuba dal Lider Maximo Fidel Castro, molte notizie riguardanti l'apparato clericale Con il mondo cattolico tutto concentrato alla visita del Papa Benedetto XVI a Cuba dal Lider Maximo Fidel Castro, molte notizie riguardanti l'apparato clericale Rating:
Home » Articoli Vari » Quando il sacerdozio rimane l’unico posto fisso

Quando il sacerdozio rimane l’unico posto fisso

Con il mondo cattolico tutto concentrato alla visita del Papa Benedetto XVI a Cuba dal Lider Maximo Fidel Castro, molte notizie riguardanti l’apparato clericale sono passate certamente in secondo piano. Infatti in questi giorni si è insediato a Venezia, dopo qualche mese di vacanza del ruolo, il nuovo patriarca di Venezia Francesco Moraglia, ma il vero caso riguarda la curia spagnola. Niente casi di pedofilia o di Ici non pagati, galeotta è in questo caso una semplice pubblicità alla tv.

 

Infatti, la CEE (conferenza episcopale spagnola) ha lanciato in onda in questi ultimi giorni una reclame molto originale per incentivare le “investiture” al sacerdozio. Lo spot consiste in una rassegna di immagini e video che ritraggono preti di qualsiasi età, giovani o più anziani, che raccontano la loro esperienza di vita, non lesinando commenti positivi per quello che fanno. Ma il vero punto incriminato non è il video in sè, quanto una frase che ha scatenato il putiferio. Perchè, se è vero come dicono gli intervistati che “la paga non è certamente il massimo”, si ribadisce in seguito che “è un lavoro per sempre”. In un’epoca in cui il posto fisso è sempre più monotono, l’unico appiglio per non scivolare via è la fede. Ma non solo per non perdersi negli abissi infernali, da oggi anche per non arrivare a fine mese sotterrati dai debiti.

 

Lo spot è sfuggito ai più, ma le ale più intransigenti dei fedeli l’hanno notato storcendo il naso, i radicali atei ovviamente ci hanno costruito la solita, scontata ed inutile polemica. Ad onor del vero bisogna ammettere che la trovata della CEE è stata di successo, se consideriamo che nelle ultime ore il numero di futuri sacerdoti è salito vertiginosamente, dato in netta controtendenza con la crisi nel “settore” che registra un calo drastico negli europei e una lenta crescita negli stati africani. Ma la vera domanda è se questi preti “di bisogno” saranno veramente pronti, vocazionalmente parlando, a sostenere la Chiesa cattolica in uno dei suoi momenti più bui.

 

In tempo di crisi non si guarda in faccia nessuno, neanche la fede. Così, per avere un posto fisso, dei giovani pensano anche a questo. Che la vocazione sia autentica o solo spinta dal desiderio di un lavoro non spetta certamente a me deciderlo ma alla giustizia divina, però (sembrano dire molti dei futuri “acquisti” della Curia) meglio tirare a campare che non tirare affatto.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Commenti (1)

  • Tatiana Mora

    “Ma non solo per non perdersi negli abissi infernali, da oggi anche per non arrivare a fine mese sotterrati dai debiti” … fa sorridere. Pensa a che punto siamo arrivati.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    Rispondi

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su