Quando l’Italia diventa uno Stato materasso Reviewed by Momizat on . I marò arrestati in acque internazionali ma processati sotto la giurisdizione indiana ed il blitz fallito ma soprattutto fatto dalle forza britanniche senza  ch I marò arrestati in acque internazionali ma processati sotto la giurisdizione indiana ed il blitz fallito ma soprattutto fatto dalle forza britanniche senza  ch Rating:
Home » Editoriale » Quando l’Italia diventa uno Stato materasso

Quando l’Italia diventa uno Stato materasso

I marò arrestati in acque internazionali ma processati sotto la giurisdizione indiana ed il blitz fallito ma soprattutto fatto dalle forza britanniche senza  che l’Italia venisse avvertita e in cui è stato ucciso un italiano, Franco Lamolinara, denotano un grande problema di “peso” internazionale da parte dell’Italia.
Il nostro Paese ha perso credibilità. Partendo dagli anni ’90 con il processo di mani pulite passando per i vari governi berlusconiani e finendo con le varie accuse, per lo più fondate e provate, di associazione mafiosa da parte di vari politici si può capire come l’Italia non possa essere considerata di pari dignità rispetto ad altri Paesi europei e non, che infatti sempre più spesso ci relegano a ruolo di “Stato materasso”.
Ed è questa la fine che ci meritiamo di fare. In Germania, ma anche in altri posti, al minimo scandalo i politici si dimettono e se c’è qualcosa di poco chiaro rinunciano ai propri privilegi per trasparenza.
Da noi tutto questo non succede. Quando un politico riesce ad ottenere un posto di potere si radica sulla poltrona conquistata, cadendo spesso nel ridicolo pur di non abbandonarla.
Berlusconi nel suo ventennio ha collezionato varie figuracce internazionali: dall’ammirare sederi, alle imprecazioni più varie finendo su squallide barzellette sessiste.
Per anni questa è stata e continua ad essere la nostra immagine nel mondo. Ultima ciliegina, in ordine cronologico, l’annullamento della condanna per dell’Utri, famoso per le sue amicizie poco chiare.
È ovvio ritrovarsi quindi in una situazione di inferiorità diplomatica. La questione dei Marò sarà lunga e complessa. Forse non si arriverà mai ad una giusta soluzione e saranno processati in India. Questo non sarebbe forse accaduto se quei militari fossero stati originari di altri Paesi.
L’Inghilterra avrebbe sicuramente avvisato l’Italia del blitz se avesse reputato il nostro Paese se non importante almeno “dignitoso”.
Monti oltre alla sua politica economica, che può essere ampiamente criticata e non condivisa, ha intrapreso anche una politica di ricostruzione della dignità italiana nel mondo. Se anche Germania e Francia forse non ci prendono più in giro come una volta, e le televisioni spagnole hanno meno materiale su cui fare cartoni animati divertenti, ma il problema rimane ed è sempre più pesante.
Una canzone affermava: “Siamo donne oltre le gambe c’è di più”.
Oggi dovremmo dire: “Siamo italiani oltre la pizza, la mafia ed i politici corrotti c’è di più”.
Verissimo: il problema è trovare quel qualcosa in più oltre la maleducazione e la prepotenza dei nostri politici.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)

Quando l’Italia diventa uno Stato materasso, 4.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su