Democrazia: utopia o realtà? Reviewed by Momizat on . Lo zar del terzo millennio è tornato, per la terza volta. Ha vinto di nuovo, in maniera molto dubbia, con una grande maggioranza di voti. Gli osservatori europe Lo zar del terzo millennio è tornato, per la terza volta. Ha vinto di nuovo, in maniera molto dubbia, con una grande maggioranza di voti. Gli osservatori europe Rating:
Home » Editoriale » Democrazia: utopia o realtà?

Democrazia: utopia o realtà?

Lo zar del terzo millennio è tornato, per la terza volta. Ha vinto di nuovo, in maniera molto dubbia, con una grande maggioranza di voti. Gli osservatori europei hanno però riscontrato parecchie anomalie. Diverse persone hanno infatti più volte votato dando la loro preferenza a Putin. Migliaia sono poi scesi in piazza per contestare gli esiti dell’elezione, migliaia gli arresti, le intimidazioni, le ritorsioni.
Le primarie del centrosinista a Palermo hanno invece incoronato Fernandelli che ha battuto la favorita Rita Borsellino per meno di 200 voti. È stato richiesto il conteggio delle schede per presunte irregolarità.
Questi due casi non sono ovviamente paragonabili tra loro, e prima di colpevolizzare e di affermare che ci siano state irregolarità, soprattutto nel caso di Palermo, è giusto che si facciano le verifiche del caso che confermino quanto accaduto.
Il problema, però, molto grave, è che in ben due casi ci troviamo di fronte ad accuse di broglio elettorale. Imbrogliare alle elezioni è come imbrogliare la democrazia: inaccettabile.
In particolare in Russia, le accuse non sembrano nascere dalla solita vena polemica degli sconfitti che non riescono ad accettare la realtà ma da un vero e proprio piano studiato a tavolino. È quindi possibile che ancora nel 2012 si debba parlare di imbrogli durante le elezioni quando noi Europei ci definiamo un popolo democratico?
Esiste davvero ancora la democrazia nei nostri Paesi oppure è solo un vecchio retaggio rimastoci dai tempi partigiani del dopoguerra? Guardando all’Italia non si può che essere preoccupati nel caso i brogli e le irregolarità a Palermo fossero confermati o quantomeno avvenuti in maniera silenziosa e non ufficialmente denunciati. La nostra penisola sta vivendo un momento critico. La crisi economica sta mettendo in ginocchio intere famiglie, quella culturale invece l’intera società che scricchiola pesantemente sotto il peso delle sue ingiustizie. Il recente golpe finanziario effettuato da Mario Monti e la sua truppa di tecnici, che alla fine non stanno facendo neanche così male tranne che per la continua difesa della loro casta e le lacrime ed il sangue distribuiti solo sul popolo, ha messo a dura prova la democrazia italiana. Continuiamo a scendere nella classifica della libertà di stampa poiché i nostri organi di informazione sono assoggettati al potere.
La democrazia deve nascere dal popolo, siamo noi a doverla richiede ma soprattutto ad esercitarla.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su