Il 25 aprile: vogliamo liberarci oppure no? Reviewed by Momizat on . Il giorno della liberazione è arrivato anche quest'anno. Buona festa della liberazione ai combattenti, agli antifascisti, ai partigiani, agli uomini di sinistra Il giorno della liberazione è arrivato anche quest'anno. Buona festa della liberazione ai combattenti, agli antifascisti, ai partigiani, agli uomini di sinistra Rating:
Home » Editoriale » Il 25 aprile: vogliamo liberarci oppure no?

Il 25 aprile: vogliamo liberarci oppure no?

Il giorno della liberazione è arrivato anche quest’anno.
Buona festa della liberazione ai combattenti, agli antifascisti, ai partigiani, agli uomini di sinistra, e anche quelli di destra che con intelligenza e maturità rifiutano il fascismo e hanno degli ideali sani, anche se diversi.
Buona festa della liberazione a tutti coloro che hanno combattutto per  ideali di uguaglianza, fratellanza e libertà.
Buona festa della liberazione a tutte le persone che oggi penseranno al sacrificio fatto dai nostri avi per noi, senza trasformare questa ricorrenza in una mega grigliata soleggiata.
Buona festa della liberazione ai nostri politici che ci stanno opprimendo, a tutti coloro che continuano a votare Forza Nuova senza capire quanto sono obsoleti e ignoranti.
Il mio animo però spera in un nuovo 25 aprile, in una seconda liberazione degli italiani. Auspico una rivoluzione sociale, in cui gli uomini rispettino il prossimo a dispetto delle differenti idee politiche.
Auspico questa rivoluzione senza armi dove il popolo collabori con i propri politici eletti attraverso elezioni democratiche e regolari.
Auspico un liberazione degli animi dai vecchi rancori filosofici ed ideologici che ancora oggi ci accecano facendoci perdere la bussola.
Se il vento fischia non tappamoci le orecchie, ma iniziamo a marciare tutti insieme, uniti, oltre quelle differenze di pensiero che sono naturali e sacrosante.
Basta con questo razzismo filosofico, basta con queste limitazioni ideologiche, basta con questo odio verso il diverso.
Buona festa della liberazione a tutti. E grazie a tutti coloro che con il loro sangue e i loro sacrifici e anche i loro errori hanno permesso questa liberazione.
Buona festa a tutti gli italiani antifascisti.
Buona festa della democrazia che, per nostra fortuna, non appartiene a nessuno colore politico.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su