Anonymous attacca la Cina: fuori gioco otto siti governativi. Reviewed by Momizat on . "Anonymous China" ha annunciato di aver violato otto siti web legati al governo di Pechino, facendo comparire al loro posto sugli schermi la scritta: "per tutti "Anonymous China" ha annunciato di aver violato otto siti web legati al governo di Pechino, facendo comparire al loro posto sugli schermi la scritta: "per tutti Rating:
Home » Estero » Anonymous attacca la Cina: fuori gioco otto siti governativi.

Anonymous attacca la Cina: fuori gioco otto siti governativi.

“Anonymous China” ha annunciato di aver violato otto siti web legati al governo di Pechino, facendo comparire al loro posto sugli schermi la scritta: “per tutti questi anni, il governo comunista cinese ha imposto al suo popolo leggi ingiuste… Sappiate che non siete infallibili. Oggi vengono violati i vostri siti web, domani sarà il vostro vile regime a cadere”.

I siti colpiti appartengono agli uffici governativi di otto province.

Dal 30 marzo inoltre Anonymous ha modificato la home page di 300 siti cinesi. E’ il più grande attacco che il governo cinese ha subito, già a giugno scorso aveva dovuto affrontare la sfida di alcuni hacker vietnamiti.

Anonymous si batte per la libertà di navigazione sul web, libertà pressoché inesistente in Cina.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su