JACQUES CHEMINADE Reviewed by Momizat on . Data di nascita: 20 agosto 1941 Partito politico: S&P (Dolidarietà e progresso) Programma politico: EDUCAZIONE: Limitazione degli allievi effettivi in class Data di nascita: 20 agosto 1941 Partito politico: S&P (Dolidarietà e progresso) Programma politico: EDUCAZIONE: Limitazione degli allievi effettivi in class Rating:
Home » Estero » JACQUES CHEMINADE

JACQUES CHEMINADE

Data di nascita: 20 agosto 1941

Partito politico: S&P (Dolidarietà e progresso)

Programma politico:

EDUCAZIONE:

  • Limitazione degli allievi effettivi in classe da 15 a 25 massimo.
  • Accoglienza dei bambini alla scuola materna a partire dall’età di 2 anni.
  • Ristabilimento di una formazione di qualità per i futuri insegnati.
  • Localizzazione degli alunni in difficoltà fin dalla materna o dalla scuola elementare per assicurare loro un aiuto individuale.
  • Reclutamento di 5000 educatori specializzati ed apertura “di internati pedagogici” per i giovani sfavoriti.
  • Sviluppo degli stage in impresa per gli alunni ed i professori.
  • Iniziazione dei giovani alla “musica popolare” particolarmente grazie all’organizzazione di “mercoledì musicali” in cui ci saranno dei “concerti pedagogici.”
  • Creazione dello studio dell’astronomia nei licei.
  • Finanziamento ogni anno di almeno un milione di programma Erasmus.

LAVORO:

  • Creazione di un vero servizio pubblico dell’impiego e della formazione capace di corredare, con umanità, i disoccupati.
  • Raddoppiamento degli effettivi dell’ispezione del lavoro.
  • Sviluppo della formazione per gli adulti poco qualificati privilegiando le formazioni che offrono degli sbocchi nel settore tecnologico.
  • Creazione di un diritto alla formazione tutto per tutta la vita.
  • Esonero di tasse per le PME (piccole medie imprese) che assumono in CDI (contratto indeterminato) un giovane di meno di 25 anni.

 

ECONOMIA:

  • Separazione rigorosa tra banche di deposito, banche di affari e società di assicurazione.
  • Creazione di una commissione di inchiesta parlamentare sulle ragioni della crisi finanziaria, disponendo di un potere di istruzione e di requisizione.
  • Creazione di una procedura di “fallimento ordinato” del sistema bancario.
  • Creazione di una banca pubblica di investimento per finanziare in particolare le PME (piccole medie imprese) innovative.
  • Creazione di un bonus per le imprese che danno la precedenza all’investimento piuttosto che alla distribuzione di dividendi.
  • Creazione di un sistema di credito pubblico produttivo.
  • Rilancio dell’industria e dell’agricoltura francese per una svalutazione ordinata di circa il 25% rispetto al dollaro americano ed allo yen cinese.
  • Aumento progressivo dello SMIC (stipendio minimo garantito) a 1700 euros.

 

STATO:

  • Interdizione di ogni forma di finanziamento privato per le campagne elettorali.
  • Interdizione del cumulo dei mandati per gli eletti.
  • Riduzione a 400 del numero di deputati all’Assemblea Nazionale e rafforzamento del potere di investigazione delle commissioni.
  • Fusione del Consiglio costituzionale, della Corte di Cassazione e del Consiglio di stato in un solo organismo: la “Corte suprema della Nazione.”
  • Introduzione dello scrutino proporzionale alle legislative per un quarto dei seggi.
  • Organizzazione regolare di referendum consultivi ed instaurazione del diritto per ogni cittadino di presentare una proposta di legge.
  • Costruzione da 150 000 a 200 000 case popolari all’anno e rinnovazione concomitante di 500 000  vecchi alloggi.
  • Aumento progressivo del sussidio per adulto handicappato al livello dello SMIC (stipendio minimo garantito).

 

EUROPA:

  • Ristabilimento della sovranità degli Stati sulla loro moneta.
  • Sostituzione dell’euro unico dagli euro nazionali: l’euro continua a servire di riferimento per i grandi progetti europei.
  • Soppressione delle direttive dell’Unione Europea concernente le infrastrutture ed i servizi pubblici.
  • Investimento europeo di 1000 miliardi di euro ogni anno nelle infrastrutture moderne, contributo francese di 200 miliardi.
  • Triplicazione del bilancio dell’agenzia spaziale europea.
  • Lancio di un programma di trasporto spaziale di terza generazione e di industrializzazione della Luna in vista di spedizioni future nel sistema solare.

 

IMMIGRAZIONE:

  • Integrazione degli immigrati ai consigli di quartiere con attribuzione del diritto di voto alle elezioni municipali.
  • Organizzazione di una moratoria sui debiti dei paesi poveri ed aiuti per produzione di medicinali generici.

 

SICUREZZA:

  • Mobilitazione prioritaria sullo smantellamento e la repressione del traffico di stupefacenti.
  • Creazione nei quartieri difficili di case del cittadino che raggruppano differenti servizi (giustizia, polizia, conciliazione in caso di conflitto, sussidi familiari, animazione.) per assicurare meglio la prevenzione alla delinquenza.
  • Rafforzamento dei mezzi del CNIL per assicurare la protezione dei dati personali su internet.

ECOLOGIA:

  • Preparazione di una “economia isotopica” per riciclare gli scarti e produrne delle risorse.
  • Sostituzione dei carburanti fossili nei trasporti con le pile a combustibili che funzionano con l’idrogeno.
  • Riduzione massimale dei voli continentali grazie allo sviluppo dei trasporti terrestri a grande velocità.

 

NUCLEARE:

  • Incremento dei mezzi della ricerca per accelerare la creazione di centrali di terza e quarta generazione.
  • Riduzione massimale del ricorso al subappalto per gli interventi tecnici.

 

DIFESA:

  • Uscita della NATO e ritiro delle truppe dell’Afghanistan.
  • Precedenza data all’accordo di difesa franco-britannica del 2009.
  • Collocamento in Mobilitazione dell’esercito francese su dei grande progetti di sviluppo nei paesi poveri.
  • Sostegno alla proposta della Russia di creare, posizionando dei satelliti, una “Iniziativa di difesa terrestre”, destinata a proteggere la Terra dalle differenti minacce: missili nucleari, corpi celesti suscettibili di urtare il pianeta.
  • Orientamento della ricerca, nell’industria militare, sulle “armi ad energia diretta” e “a pulsione elettromagnetica”.

 

SALUTE:

  • Ritorno al tasso di rimborso del 80% per le cure.
  • Rimborso delle cure auditive, oculari e dentarie sulla stessa base che le altre cure.
  • Incremento dei mezzi del servizio d’emergenza.
  • Modifica del sistema di rimunerazione dei medici generici.
  • Aumento del numero delle case di riposo, miglioramento dei servizi e diminuzione del prezzo dei soggiorni.

 

GIUSTIZIA:

  • Designazione dei sei membri esterni del Consiglio Superiore della Magistratura da parte dell’Assemblea Nazionale con una maggioranza richiesta dei 3/5.
  • Incremento dei mezzi di lotta contro la delinquenza finanziaria ed il riciclaggio di denaro sporco.
  • Separazione assoluta in prigione dei piccoli delinquenti e dei malviventi più pericolosi.

 

PENSIONI:

  • Rivalutazione delle pensioni allo SMIC (stipendio minimo garantito).
  • Ristabilimento dell’adeguamento delle pensioni in funzione dell’evoluzione degli stipendi.
  • Apertura del diritto alla pensione a partire da 41,5 annualità qualunque sia l’età.

 

AGRICOLTURA:

  • Raddoppio della produzione agricola per soddisfare i bisogni di cibo di una decina di miliardi di esseri umani nel 2050.
  • Instaurazione di un protezionismo intelligente senza rinunciare alla solidarietà Nord-Sud ed Est-Ovest.
  • Organizzazione di una moratoria sui debiti ingiusti dai quali sono schiacciati certi agricoltori sfavoriti dalla loro situazione o vittime di certe aree.
  • Sostegno all’organizzazione di circuiti di vendita “corta”.

 

ALTRO:

  • Modifica della ripartizione delle terre nel DOM-Tom lanciando una rivoluzione agraria.
  • Negoziato coi paesi europei per ottenere il proseguimento della concessione di mare nel DOM-Tom dopo il 2014 per almeno dieci anni.
  • Forte tassazione dei monopoli della distribuzione e di importazione di prodotti energetici nel DOM-Tom.
  • Creazione dello SMIC (stipendio minimo garantito) nel DOM-Tom tenendo conto della realtà del costo della vita.
  • Fissazione di un massimo dello stipendio degli sportivi a 20 volte lo SMIC (stipendio minimo garantito).
  • Creazione  di una legge-cornice contro le violenze sessiste sotto tutte le loro forme.
  • Interdizione di ogni pubblicità sessista.
  • Pena  per i clienti delle prostitute.
  • Promozione della strategia dei software liberi.
  • Aumento del 40% del bilancio della ricerca e rivalutazione degli stipendi dei ricercatori.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su