Terremoto, parte la gara di solidarietà. Ecco gli aiuti alle popolazioni. Reviewed by Momizat on . Dopo le forti scosse che hanno messo in ginocchia l'Emilia, ecco partire la gara di solidarietà degli italiani per contribuire alla ricostruzione e all'assisten Dopo le forti scosse che hanno messo in ginocchia l'Emilia, ecco partire la gara di solidarietà degli italiani per contribuire alla ricostruzione e all'assisten Rating:
Home » Cronaca » Fatti » Terremoto, parte la gara di solidarietà. Ecco gli aiuti alle popolazioni.

Terremoto, parte la gara di solidarietà. Ecco gli aiuti alle popolazioni.

Dopo le forti scosse che hanno messo in ginocchia l’Emilia, ecco partire la gara di solidarietà degli italiani per contribuire alla ricostruzione e all’assistenza delle popolazioni.

FORLI’. La Giovane Italia di Forlì organizza oggi e giovedì una raccolta di beni alimentari di prima necessità (pasta, pelati) e quanto altro necessario (asciugamani, sapone, coperte, carta igenica) per le popolazioni terremotate. Il punto di raccoltà sarà organizzato nella sede del Popolo della Libertà in Corso della Repubblica 46 a Forlì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 18.

CARITAS. Per sostenere gli interventi di solidarietà le offerte possono essere inviate tramite la Caritas Italiana con versamenti sul c/c postale n. 347013 specificando nella causale ‘Terremoto Nord Italia 2012′; e anche tramite la Regione Emilia-Romagna con versamento finalizzato all’aiuto ai terremotati sul c/c postale n. 367409 intestato a Regione Emilia-Romagna – Presidente della Giunta Regionale, viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna.

L’AQUILA. Su disposizione del sindaco, Massimo Cialente, il Comune dell’Aquila ha aperto un conto corrente per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni dell’Emilia Romagna e del Nord Italia colpite dal terremoto.
Donazioni e contributi possono essere versati in questo modo: Comune dell’Aquila – servizio Tesoreria Solidarieta’ terremoto Emilia Romagna – Via Filomusi Guelfi, 67100 L’AQUILA IBAN: IT77C0760103600001006472409 L’Ente ha gia’ versato una prima somma.

MEDIASET-QN. Il conto corrente su cui versare è intestato a Mediafriends, BancaIntesa SanPaolo, IBAN IT 41 D 03069 09400 615215320387, indicando nella causale “terremoto Emilia Romagna”.

BENEDETTO XVI. Anche Papa Benedetto XVI ha voluto inviare una somma simbolica alla Caritas italiana da destinare all’assistenza delle popolazioni emiliane. Ratzinger ha infatti donato 100 mila euro.

PROTEZIONE CIVILE. La Protezione civile delle altre province italiane è subito scattata in azione. Da Verona sono giunti moduli abitativi per una tendopoli e una unità mobile di Vigili del Fuoco, così come dalle Marche, mentre oggi la protezione civile friulana manderà i primi mezzi e uomini per aiutare.  Due moduli da 250 posti messi a disposizione da Anpas – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze della Lombardia e dall’Ana – Associazione Nazionale Alpini di Treviso sono stati già inviati nei comuni di Novi e di Cento.

La Croce Rossa Italiana ha inviato due moduli per 500 posti complessivi a Concordia, mentre a Mirandola e a Cavezzo sono destinati due moduli delle regioni Abruzzo e Friuli Venezia Giulia per un totale di 500 posti. Attivati inoltre i moduli campali di Umbria, Molise, Piemonte e Lazio.
Ferrovie dello Stato e Nucleo Geni Ferrovieri hanno messo a disposizione 8 carrozze che arriveranno in serata nel comune di Crevalcore per ospitare circa 400 persone.

A lavoro nelle zone colpite duramente dal sisma sono circa 4.000 unità e 760 mezzi del sistema di Protezione Civile.

VOLETE AIUTARE ANCHE VOI? La Protezione Civile afferma che chi volesse recarsi sui luoghi colpiti dal sisma per fornire aiuto potrebbe solo risultare d’impaccio. Infatti non mancano uomini, finora, ma mancano fondi e denaro. Inoltre, per aiutare come volontario è necessario un corso della durata di alcune settimane. Chi già è abilitato può andare a fornire aiuto, stesso discorso vale per medici e ingegneri. Per tutti gli altri, è sufficiente una donazione di denaro.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su