Italia corrotta. La crisi incide! Reviewed by Momizat on . Tra i paesi più colpiti dalla corruzione c’è l’Italia e questa statistica non fa certo onore al nostro beneamato paese, che, di tradizioni, tesori e insegnament Tra i paesi più colpiti dalla corruzione c’è l’Italia e questa statistica non fa certo onore al nostro beneamato paese, che, di tradizioni, tesori e insegnament Rating:
Home » Articoli Vari » Italia corrotta. La crisi incide!

Italia corrotta. La crisi incide!

Tra i paesi più colpiti dalla corruzione c’è l’Italia e questa statistica non fa certo onore al nostro beneamato paese, che, di tradizioni, tesori e insegnamenti da tramandare, ne ha da vendere. Seguono, in pole position, Bulgaria, Grecia e Ghana e il fautore di queste percentuali, accuratamente analizzate, è uno studio di Transparency, un’ associazione non governativa e no profit che misura la percezione della corruzione nel settore pubblico e politico a livello globale, secondo cui, il nostro paese, sarebbe al settantaduesimo posto su 174 nel mondo, con un punteggio di 42 su 100. In base a quanto osservato dai dati emersi, sembra che, la corruzione, sia particolarmente collegata alla crisi economica che in questo periodo domina la scena del territorio italiano e di altri paesi europei particolarmente coinvolti, come quelli sopra citati, mentre a esserne più marginalmente implicati, sono i paesi più forti a livello finanziario, come la Germani e la Francia, che sono collegate rispettivamente al tredicesimo e al ventiduesimo posto. Ciò, secondo l’associazione, ha delle ripercussioni anche a livello di investimenti esteri, in quanto ogni punto in meno nell’indice “pesa in maniera grave sugli investimenti esteri che si volatilizzano anche a causa dell’indeterminatezza dell’opacità delle regole”. L’ Italia è entrata quindi nel top del mirino della trasparenza sul mercato, che ha portato a risultati pienamente insoddisfacenti. Raccomandazioni e cautele per risollevare la situazione, sono piovute come macigni sul nostro governo, in particolare dal Presidente dell’associazione, Maria Teresa Brassiolo, dichiarando che il governo dovrà perseguire l’obiettivo dell’anticorruzione come elemento portante del futuro del paese, un impegno politico che dovrà essere in cima ad ogni volontà, richiesto e sostenuto non solo da chi se ne occupa e combatte questa forma di strozzinaggio ogni giorni, ma anche dai cittadini che devono avere la serenità di vivere nel proprio paese con orgoglio e senza timore.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su