Ibrahimovic: Milan, nostalgia canaglia Reviewed by Momizat on . Ibracadabra. Magicamente Zlatan Ibrahimovic riapre le porte e il suo cuore al Milan. Le parole pronunciate dal ritiro della sua Nazionale,davanti alla stampa sv Ibracadabra. Magicamente Zlatan Ibrahimovic riapre le porte e il suo cuore al Milan. Le parole pronunciate dal ritiro della sua Nazionale,davanti alla stampa sv Rating:
Home » Sport » Calcio » Ibrahimovic: Milan, nostalgia canaglia

Ibrahimovic: Milan, nostalgia canaglia

Ibracadabra. Magicamente Zlatan Ibrahimovic riapre le porte e il suo cuore al Milan. Le parole pronunciate dal ritiro della sua Nazionale,davanti alla stampa svedese,sembrano una vera e propria dichiarazione d’amore verso la squadra rossonera.

“Il Milan è uno dei club in cui vorrei tornare, se potessi scegliere oggi. Di solito non si torna in una vecchia squadra ma vorrei tornare al Milan. Mi auguro che la squadra faccia bene e torni al successo. Se il Milan ha bisogno di aiuto, allora sanno dove trovarmi”. Parole che hanno destato la gioia dei tifosi milanesi,ma non quella di Leonardo,direttore sportivo del Paris Saint-Germain, che per portarlo sotto la Torre Eiffel lo ha ricoperto d’oro.

A quanto pare anche il gigante ha dei sentimenti. In tutta la sua carriera, il fuoriclasse svedese, dopo ogni passaggio di maglia,non aveva mai avuto parole dolci per le squadre in cui aveva giocato,dalla Juve al Barcellona. Ora qualcosa lo deve aver smosso. “Voglio il meglio per il Milan, stavo molto bene lì, mi sono sentito come a casa” -ha ribadito l’attaccante. “E’ un club fantastico. Mi auguro che la squadra faccia bene e posso solo sperare che tutto funzioni per il meglio”.

Dopo tutto questo romanticismo,ci ha pensato il suo procuratore, Mino Raiola,ha riportare tutti quanti con i piedi per terra. Egli ha dichiarato che si è trattato solo di un complimento di Ibra al Milan e che le sue intenzioni sono quelle di rimanere in Francia e vincere tutto con la sua nuova squadra.

Quale sia la verità è difficile saperlo. C’è chi afferma si tratti del solito “mal di pancia” del giocatore, non contento del campionato francese, decisamente meno competitivo rispetto agli altri. I più maligni affermano che la causa dell’infelicità di Ibra sia riconducibile all’elevata tassazione francese e al mancato ambientamento della sua famiglia nella capitale francese.

Constatando la situazione in cui riversa attualmente il Milan, il ritorno in squadra di Zlatan Ibrahimovic sarebbe un vero toccasana per Allegri,la cui panchina appare sempre più in  bilico giornata dopo giornata.

L’impresa appare impossibile visti l’ingaggio del giocatore,pari a circa 15 milioni di euro l’anno, e l’austerity che, quest’anno come non mai, ha caratterizzato il mercato rossonero.

L’affare potrebbe risultare fattibile solo se l’attaccante svedese decidesse di decurtare il suo salario del 50%,ma sembra difficile che Ibrahimovic,definito il “mercenario” per eccellenza,sia disposto a scendere a questo compromesso.

L’amore, si sa, a volte richiede dei sacrifici. Chissà se Zlatan si sacrificherà per il Milan o se lascerà che le sue parole se ne vadano via col vento. Il dubbio rimane,ma è inutile stare qui a scervellarci,tanto domani è un altro giorno.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.7/5 (3 votes cast)

Ibrahimovic: Milan, nostalgia canaglia, 4.7 out of 5 based on 3 ratings

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su