Il campionato entra nel vivo Reviewed by Momizat on . Sono passate ormai 27 giornate dall’inizio del campionato di serie A. I punti a disposizione prima della fine sono ancora più di 30, quindi un piccolo distacco Sono passate ormai 27 giornate dall’inizio del campionato di serie A. I punti a disposizione prima della fine sono ancora più di 30, quindi un piccolo distacco Rating:
Home » Sport » Calcio » Il campionato entra nel vivo

Il campionato entra nel vivo

Sono passate ormai 27 giornate dall’inizio del campionato di serie A. I punti a disposizione prima della fine sono ancora più di 30, quindi un piccolo distacco è ancora ampiamente colmabile, ma si può avere finalmente una visione abbastanza realistica della situazione. L’unica situazione drammatica che sembra non poter riservare sorprese è quella della lotta salvezza, in particolare la situazione delle ultime due squadre. Per il resto tutto è ancora in bilico. Non si vuole certo dare per spacciate Cesena e Novara, però visto il rendimento medio delle due formazioni pensare a una rimonta è davvero difficile. I romagnoli hanno forse perso l’ultimo treno per tornare in scia. La sconfitta nello scontro diretto casalingo con il Siena pesa e non poco. Il Novara invece ha trovato con l’arrivo di Tesser una vittoria rocambolesca con l’Udinese, favorita da episodi penalizzanti per i friulani. La favola di Mondonico è tristemente evaporata. È una lotta salvezza che coinvolge molte squadre quella che sta infiammando questo campionato. Da Chievo in giù nessun team può sentirsi tranquillo. Nel week end appena trascorso tante sfide “testa-coda”. Le più importanti sono state quella di Milano, dove la capolista Milan ha superato il Lecce, ora terzultimo a sei lunghezze dalla salvezza; e quella di Genova, in cui la Juventus non è riuscita a superare il Grifone pur meritando la vittoria e dominando per 90 minuti. Ora il distacco tra prima e seconda forza del campionato è di 4 punti, un margine troppo basso per fare proclami. Si può dire che nelle ultime prestazioni la Juventus sta dimostrando una certa difficolta ad andare in rete. Il Milan non ha questo problema: Ibra mette sempre lo zampino, e il nono goal di Nocerino certifica che il centrocampista napoletano è un grande finalizzatore, eccezion fatta per la colossale occasione sprecata al Fly Emirates pochi giorni fa. Nella bagarre per l’Europa passi falsi abbastanza clamorosi per Lazio e Udinese. A roma i biancocelesti si fanno strapazzare dal Bologna, causa le espulsioni di Matuzalem e Gonzales. L’1-3 finale ridimensiona le ambizioni della squadra di Reja. Le inseguitrici vincono tutte. La Roma passa a Palermo dopo due sconfitte trovando in Borini un bomber affidabile; Il Napoli si diverte al San Paolo con un tennistico 6-3 rifilato al Cagliari, mentre l’Inter prova a uscire dalla crisi con il successo meritatissimo al Bentegodi contro un Chievo troppo rinunciatario e in serata decisamente no. Inter e Napoli si preparano cosi nel migliore dei modi per gli impegni settimanali in Champions League. Servono due prove sontuose per passare il turno. Tra le altre sfide domenicali spicca la vittoria del Catania al Cibali su una Fiorentina bella ma sprecona. Decide Lodi, mentre Manfredini e Paletta firmano l’1-1 tra Atalanta e Parma all’Atleti azzurri d’Italia. Nel prossimo turno la sfida scudetto passa da Parma, dove il Milan affronta la squadra di Donadoni nell’anticipo del sabato alle ore 18, e da Firenze, dove gli uomini di Conte cercheranno di guarire dalla “pareggite”. Interessante anche il posticipo domenicale delle 20,45: Al Friuli il Napoli cercherà di avere la meglio sulla banda di Guidolin.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su