Qualificazioni Brasile 2014, Armenia-Italia 1-3. Azzurri in testa al gruppo B. Reviewed by Momizat on . Continua a vincere l'Italia di mister Prandelli che dopo aver battuto Malta con qualche difficoltà di troppo, sconfigge a Yerevan anche l'Armenia, squadra abbas Continua a vincere l'Italia di mister Prandelli che dopo aver battuto Malta con qualche difficoltà di troppo, sconfigge a Yerevan anche l'Armenia, squadra abbas Rating:
Home » Sport » Calcio » Qualificazioni Brasile 2014, Armenia-Italia 1-3. Azzurri in testa al gruppo B.

Qualificazioni Brasile 2014, Armenia-Italia 1-3. Azzurri in testa al gruppo B.

Continua a vincere l’Italia di mister Prandelli che dopo aver battuto Malta con qualche difficoltà di troppo, sconfigge a Yerevan anche l’Armenia, squadra abbastanza ostica e con discrete individualità, e si porta in testa alla classifica del Gruppo B a quota 7.

Azzurri che si portano in vantaggio al 9′ minuto con Pirlo su rigore,causato da un fallo di mano in area. Passano venti minuti circa e l’Italia non combina un granchè, mentre gli armeni cominciano a prendere coraggio,e alla prima disattenzione, la retroguardia italiana viene punita dal solito Mkhitaryan, che in velocità salta Barzagli e batte Buffon con un bel sinistro in diagonale. Dopo il gol del pareggio subito, l’ Italia sembra aver ripreso confidenza con il campo e sfiora due volte il vantaggio con Montolivo e Giovinco, ma dovrà accontentarsi di concludere il primo tempo sul risultato di 1-1.

Il secondo tempo inizia con le proteste per un fallo di mano non segnalato dall’arbitro in area di rigore armena, e poco dopo l’Italia rischia la beffa con un tentativo a rete di Manoyan sul quale Buffon è costretto agli straordinari. Gli azzurri quindi cominciano ad alzare il ritmo e far gioco e al 19′ della ripresa trovano il vantaggio con De Rossi che coglie di testa un bellissimo cross di Pirlo e col passare dei minuti l’energia degli armeni va svanendo, e allo scadere Osvaldo di testa su punizione di De Rossi, sigla il definitivo 3-1 che fa balzare gli azzurri a due punti dall’inseguitrice Bulgaria.

Buona la prova degli azzurri che però riescono ad avere la meglio soprattutto grazie alle qualità tecniche dei singoli piuttosto che al gioco espresso, infatti si è vista una manovra che risulta ancora lenta,macchinosa e priva di idee, e che non riesce ad imprimere gioco neanche contro squadre di basso profilo come Malta e Armenia. In questo momento però sono i punti quelli che contano, e per adesso almeno quelli non mancano.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su