Ergastolo per il mostro di Cleveland! Reviewed by Momizat on . Ariel Castro, questo il nome del sequestratore, stupratore e aguzzino, che ha tenuto segregate per anni tre donne, sottoponendole a continui abusi sessuali e to Ariel Castro, questo il nome del sequestratore, stupratore e aguzzino, che ha tenuto segregate per anni tre donne, sottoponendole a continui abusi sessuali e to Rating: 0
Home » Cronaca » Ergastolo per il mostro di Cleveland!

Ergastolo per il mostro di Cleveland!

Ariel Castro, questo il nome del sequestratore, stupratore e aguzzino, che ha tenuto segregate per anni tre donne, sottoponendole a continui abusi sessuali e torture psicologiche.

L’uomo per evitararticle-ariel-castroe la pena di morte, ha deciso di patteggiare e questa condanna, non ha previsto, né la libertà condizionata, né la possibilità di vedere la figlia, più altri 1000 anni simbolici, per tutti i reati commessi, oltre il carcere a vita, con ovviamente, il divieto assoluto di poter  cercare anche solo un minimo contatto con le vittime.

Questo è quanto stato deciso dalla Corte di giustizia, per  l’uomo che segregò per 10 anni tre donne, nella sua abitazione a Cleveland, negli USA. Durante l’udienza in tribunale, Castro, decidendo di patteggiare, ha anche dichiarato di non essere un assassino e che durante il periodo di prigionia si era instaurato un rapporto “carnefice-vittima” del tutto sereno, in un nucleo compatto, ammettendo anche la sua malattia e di essere ossessionato dal porno, senza però aver mai picchiato sua moglie. Ha anche rivolto delle scuse “accorate” alle sue vittime e alle rispettive famiglie, ammettendo di aver subito, lui stesso da bambino, violenze sessuali.

Michelle Knight, Amanda Berry, Gina DeJesus, questi i nomi delle tre donne che hanno vissuto l’orrore della violenza e del sequestro, ma che non sono comparse in aula e la prima, che ha avuto una bambina durante il periodo della segregazione, dallo stesso Castro, dichiara con parole cariche di odio, la repulsione verso lo stesso e che la sofferenza che ora patirà sarà la giusta punizione per  tutte le sue male azioni, ammettendo anche di accettare le sue scuse, ma senza la possibilità di perdonare quell’uomo che ha irrimediabilmente rovinato la sua vita.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su