Habemus papam: Francesco I Reviewed by Momizat on . Annuntio vobis gaudium magnum: habemus papam! Le secolari parole latine hanno annunciato alla città e al mondo l'elezione del nuovo pontefice, 265° successore d Annuntio vobis gaudium magnum: habemus papam! Le secolari parole latine hanno annunciato alla città e al mondo l'elezione del nuovo pontefice, 265° successore d Rating: 0
Home » Articoli Vari » Habemus papam: Francesco I

Habemus papam: Francesco I

Annuntio vobis gaudium magnum: habemus papam! Le secolari parole latine hanno annunciato alla città e al mondo l’elezione del nuovo pontefice, 265° successore di Pietro sul trono di Santa Romana Chiesa. Il conclave, caratterizzato da una grande rapidità e comunanza degli intenti, ha raggiunto un accordo sufficiente a superare il quorum di 77 voti già al quinto scrutinio di questa sera, mercoledì 13 marzo 2013.  Alle ore 19:10 il fumo bianco copriva le tegole della Cappella sistina, accolto dalle grida di giubilo e sorpresa dei fedeli e dei curiosi raccolti in piazza. E’ il cardinale argentino gesuita Jorge Maria Bergoglio, 77 anni, che ha scelto il nome singolarissimo e innovativo di Francesco I. Francesco I Bergoglio è il primo non europeo della storia. Di origini italiane, ha studiato tecnica chimica, si è laureato in filosofia ed ha sostenuto il noviziato con la Compagnia del Gesù. Ha scelto il nome di Francesco, come il giullare di Assisi che con povertà materiale e ricchezza di spirito seppe incontrare tutto il mondo allora conosciuto portando il Vangelo anche nelle terre crociate.  imagesAl nuovo pontefice si aprono importanti e complessi scenari in orizzonte. Una Chiesa che sempre più, sulla scia tracciata dal Concilio vaticano II, si apra alla contemporaneità e al cosmopolitismo, ai differenti credo e alle nuove esigente-istanze dell’uomo dei nostri tempi: i diritti sociali, la tutela della salute e della vita, i diritti dei più deboli, l’impegno alla responsabilità morale degli uomini in tutti gli ambiti dell’etica umana. Sul nuovo papa veglia recondito e silenzioso il papa emerito Benedetto XVI che con le sue dimissioni ha segnato un evento senza precedenti nella storia dell’umanità occidentale. Quali rapporti nasceranno tra i due pontefici? Quale rapporto con il mondo? Quali strade scegliere per incamminare la Chiesa sul terreno del terzo millennio?

Tante domande cui solo il tempo darà certamente risposta. Noi restiamo affascinati dalla manifestazione di un rito antichissimo che si rinnova ancora rivelandoci il suo fascino, la suggestione e l’imprescindibile significato religioso: per fedeli e non.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 1.0/5 (1 vote cast)

Habemus papam: Francesco I, 1.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su