Roma: rapinato diplomatico liberiano. Picchiato ma vivo! Reviewed by Momizat on . Un diplomatico liberiano è stato picchiato e rapinato, migliaia di euro, circa 2.000 in contanti, gli sono stati portati via, oltre a gioielli e vari oggetti pr Un diplomatico liberiano è stato picchiato e rapinato, migliaia di euro, circa 2.000 in contanti, gli sono stati portati via, oltre a gioielli e vari oggetti pr Rating: 0
Home » Consigliati » Roma: rapinato diplomatico liberiano. Picchiato ma vivo!

Roma: rapinato diplomatico liberiano. Picchiato ma vivo!

Un diplomatico liberiano è stato picchiato e rapinato, migliaia di euro, circa 2.000 in contanti, gli sono stati portati via, oltre a gioielli e vari oggetti preziosi. Il suo nome è Salamè Bassan Omar, e fa parte dell’ambasciata della Liberia. Il fatto è successo intorno alle 16.00 del 17 Marzo 2013, quando, due ladri incappucciati e armati, hanno fatto irruziodiplomatico rapinatone nella sua elegante casa di Roma, ai Parioli, in Viale Bruno Buozzi e dopo averlo colpito, lo hanno anche derubato. L’uomo di anni 68, era nella sua abitazione, con la moglie e alcuni domestici e quando si è trovato di fronte i due malviventi, ha cercato di reagire, ma la conseguenza è stata un colpo allo stomaco, anche se, fortunatamente, il povero sfortunato, non ha riportato gravi danni. I due rapinatori, invece, sono scappati a bordo di un motorino. Le indagini continuano ad andare avanti, dato che è intervenuta la stessa polizia, chiamata direttamente dal diplomatico e durante l’interrogatorio, lo stesso, ha dichiarato di aver sentito voci italiane nella figura dei due ladri. Anche la scientifica continua con gli esami e ovviamente è ancora in corso la ricostruzione dei fatti.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su