“Amiche da morire”: complimenti alla regista Giorgia Farina per la sua opera prima. Reviewed by Momizat on . Un'altra opera prima davvero piacevole quella della regista Giorgia Farina. "Amiche da morire", infatti, oltre ad avere un cast esplosivo, è sorretto da una sto Un'altra opera prima davvero piacevole quella della regista Giorgia Farina. "Amiche da morire", infatti, oltre ad avere un cast esplosivo, è sorretto da una sto Rating: 0
Home » Cultura » Cinema » “Amiche da morire”: complimenti alla regista Giorgia Farina per la sua opera prima.

“Amiche da morire”: complimenti alla regista Giorgia Farina per la sua opera prima.

Un’altra opera prima davvero piacevole quella della regista Giorgia Farina.

Amiche da morire“, infatti, oltre ad avere un cast esplosivo, è sorretto da una storia originalissima e divertente, alimentata dalla naturale comicità delle attrici protagoniste.

Locandina "Amiche da morire" (2013)

Locandina “Amiche da morire” (2013)

Le tre “amiche da morire” e aggiungerei, “amiche per modo di dire”, infatti, sono interpretate da una sensualissima e divertente Claudia Gerini nei panni di una intelligente prostituta che dovrà gestire la situazione sempre più complicata in cui si è trovata a stare, un’esplosiva  Sabrina Impacciatore che, da ragazza di paese bruttina e impacciata diventerà una donna emancipata e sicura di sé e una timida Cristiana Capotondi, il cui personaggio avrà dei risvolti assolutamente interessanti e inaspettati!

Dalle prime due attrici c’era da aspettarsi una grande ironia e simpatia che da sempre le caratterizza,  ma la vera rivelazione è stata la Capotondi che, solo ultimamente stiamo vedendo in ruoli divertenti. Il suo personaggio, infatti, è particolarissimo e lei riesce ad interpretarlo alla perfezione, regalando al pubblico diversi momenti di ilarità.

Insomma una bella commedia al femminile ambientata in una splendida Sicilia e arricchita dall’unico protagonista maschile: il commissario Malachia, interpretato da Vinicio Marchioni.

Quest’ultimo, che tutti ricordiamo nei panni del “Freddo” nella serie di Romanzo Criminale, in questa pellicola riesce ad assumere un ruolo completamente diverso in modo delicato e divertente. Marchioni, infatti, ruoterà intorno alle vicissitudini delle tre donne, nei panni di un commissario intelligente, ma un po’ goffo, facilmente influenzabile dal fascino femminile che renderà il tutto più complicato e per questo interessante.

Insomma un altro bel esempio di cinema italiano in cui si può sorridere e ridere senza bisogno di volgarità o sketch demenziali!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.2/5 (5 votes cast)

“Amiche da morire”: complimenti alla regista Giorgia Farina per la sua opera prima., 3.2 out of 5 based on 5 ratings

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su