Applausi contagiosi Reviewed by Momizat on . Il concerto è terminato. La band ha cantato in evidente playback e, come se non bastasse, mancavano alcuni componenti. Il pubblico è in delirio, gli applausi si Il concerto è terminato. La band ha cantato in evidente playback e, come se non bastasse, mancavano alcuni componenti. Il pubblico è in delirio, gli applausi si Rating: 0
Home » Cultura » Applausi contagiosi

Applausi contagiosi

Il concerto è terminato. La band ha cantato in evidente playback e, come se non bastasse, mancavano alcuni componenti. Il pubblico è in delirio, gli applausi si moltiplicano e aggiungono un tocco di fraternità al clima già caldo. Eppure quasi nessuno degli spettatori batte le mani perchè ha apprezzato la performance.

Uno studio pubblicato sul Royal Society Interface, condotto da Richard Mann dell’universita’ di Uppsala (Svezia), ha dimostrato che, la maggiorparte delle volte, applaudiamo solmente perchè le persone che battono le mani attorno a noi ci contagiano con il loro entusiasmo.

Una scoperta abbastanza deludente se pensiamo alle standing ovation e ai fragorosi applausi che oggi e in passato hanno salutato le più grandi star del mondo musicale.applauso

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Applausi contagiosi, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su