Oscar 2013: tutte le nomination e i pronostici Reviewed by Momizat on . Per la gioia del mondo dei cinefili che, da settimane, si dedicava a pronostici più o meno azzeccati, il regista e produttore Seth MacFarlane e l’attrice Emma S Per la gioia del mondo dei cinefili che, da settimane, si dedicava a pronostici più o meno azzeccati, il regista e produttore Seth MacFarlane e l’attrice Emma S Rating: 0
Home » Articoli Vari » Oscar 2013: tutte le nomination e i pronostici

Oscar 2013: tutte le nomination e i pronostici

FFN_KM_Lincoln_Prem_110812_50939482[1]Per la gioia del mondo dei cinefili che, da settimane, si dedicava a pronostici più o meno azzeccati, il regista e produttore Seth MacFarlane e l’attrice Emma Stone hanno annunciato le nomination ai Premi Oscar 2013. La cerimonia di premiazione sarà condotta dallo stesso MacFarlane, voce americana di Peter Griffin, il 24 febbraio.

Come da copione, il film a ricevere il maggior numero di nomination è stato “Lincoln” di Steven Spielberg, con dodici candidature, seguito a ruota da “Life of Pi” di Ang Lee, fermatosi ad undici, e da “Les Miserables” di Tom Hooper e “Silver Linings Playbook” di David O. Russell con otto nomination.

Completano la lista delle opere nella categoria “Miglior Film” “Amour” di Michael Haneke, “Argo” di Ben Affleck, “Beasts of the southern wild” di Benh Zeitlin, “Django Unchained” di Quentin Tarantino e “Zero Dark Thirty” di Kathryn Bigelow.2012_beasts_of_the_southern_wild[1]

Grandi assenti nella categoria “Miglior film” sono “The Master” di Paul Thomas Anderson (a parer di chi scrive, il miglior film dell’annata appena trascorsa), che non è stato nominato nemmeno come “Miglior Regista” e “Moonrise Kingdom” di Wes Anderson. Desta scalpore l’assenza di Ben Affleck, che sarebbe dovuto essere il favorito di quest’edizione degli Academy Awards, e di Quentin Tarantino tra i candidati alla miglior regia. Il regista di “Pulp Fiction” ha ricevuto una sola nomination per la “Miglior sceneggiatura originale”. Per lui gli unici ostacoli all’Oscar sembrano essere Wes Anderson e Roman Coppola, autori della sceneggiatura di “Moonrise Kingdom”. Ancora una volta i componenti dell’Academy hanno snobbato la performance di Leonardo Di Caprio in “Django Unchained”, preferendogli nella cinquina del “Miglior attore protagonista Joaquin Phoenix, Daniel Day Lewis, Hugh Jackman, Denzel Washington e Bradley Cooper.

amour-poster-francia-2[1]Le grandi sorprese di queste nomination sono stati gli exploit di “Amour” di Michael Haneke che ha ricevuto ben cinque nomination e del piccolo “Beasts of the southern wild” di Benh Zeitlin con quattro candidature.

Vista l’assenza di Quentin Tarantino, Kathryn Bigelow e Paul Thomas Anderson, sembra spianata la strada che porterà Steven Spielberg alla vittoria del suo terzo Oscar alla regia (dopo Schindler’s List e Salvate il soldato Ryan). Di conseguenza, sembrano altrettanto scontati i trionfi di “Lincoln” quale migliore film e di Daniel Day Lewis per la sua interpretazione del Presidente Lincoln. Per lui, l’avversario da battere è Joaquin Phoenix, ottimo interprete di Freddie Quell, nel film “The Master”. Enigmatica la cinquina per il “Miglior attore non protagonista”: Alan Arkin, Robert De Niro, Philip Seymour Hoffman, Tommy Lee Jones e Christoph Waltz. Chiunque vinca, ha già vinto almeno un Oscar. I pronostici sembrano favorire Tommy Lee Jones, ma non è il caso di sottovalutare il peso dell’ottima carriera attoriale di Philip Seymour Hoffman che merita il suo secondo Oscar.

I candidati al “Miglior film di animazione” (quest’anno tre su cinque sono stati realizzati in stop motion) sono “The Brave”, “Frankenweenie”, “Pirati-Briganti da strapazzo”, “Ralph Spaccatutto” e “Paranorman”.Lincoln[1]

Di seguito tutte le candidature nei dettagli:

Miglior film
Argo
Beasts of the Southern Wild
Django Unchained
Les Misérables
Lincoln
Il lato positivo – Silver Linings Playbook
Amour
Vita di Pi
Zero Dark ThirtyJaoquin Phoenix[1]

Migliore attore protagonista
Bradley Cooper (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)
Daniel Day-Lewis (Lincoln)
Hugh Jackman (Les Miserables)
Denzel Washington (Flight)
Joaquin Phoenix (The Master)

Migliore attrice protagonistaZero-Dark-Thirty-Jessica-Chastain[1]
Jessica Chastain (Zero Dark Thirty)
Jennifer Lawrence (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)
Quvenzhané Wallis (Beasts of the Southern Wild)
Naomi Watts (The Impossible)
Emmanuele Riva (Amour)

Miglior regista
Michael Haneke (Amour)
Benh Zeitlin (Beasts of the Southern Wild)
Ang Lee (Vita di Pi)
Steven Spielberg (Lincoln)
David O. Russell (Silver Linings Playbook)the-master-il-protagonista-philip-seymour-hoffman-in-una-scena-del-film-248007[1]

Migliore attore non protagonista
Alan Arkin (Argo)
Robert De Niro (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)
Tommy Lee Jones (Lincoln)
Phillip Seymour Hoffman (The Master)
Christoph Waltz (Django Unchained)

Migliore attrice non protagonista
Sally Field (Lincoln)1500_les_miserables_anne_hathaway[1]
Anne Hathaway (Les Miserables)
Helen Hunt (The Sessions)
Jacki Weaver (Silver Linings Playbook)
Amy Adams (The Master)

Miglior film d’animazione
Ribelle – The Brave
Frankenweenie
Ralph Spaccatuttofrankenweenie01[1]
ParaNorman
The Pirates! Band of Misfits

Migliore scenografia
Sarah Greenwood and Katie Spencer (Anna Karenina)
Dan Hennah, Ra Vincent e Simon Bright (Lo Hobbit)
Eve Stewart (Les Miserables)
Rick Carter, Jim Erickson & Peter T. Frank (Lincoln)
David Gropman, Anna Pinnock (Vita di Pi)

Miglior fotografia
Seamus McGarvey (Anna Karenina)
Roger Deakins (Skyfall)
Claudio Miranda (Vita di Pi)
Janusz Kaminski (Lincoln)
Robert Richardson (Django Unchained)

Migliori costumi
Paco Delgado (Les Miserables)
Jacqueline Durran (Anna Karenina)
Eiko Ishioka (Biancaneve – Mirror Mirror)
Joanna Johnston (Lincoln)
Colleen Atwood (Snow White and the Huntsman)

Miglior documentario
5 Broken Cameras
The Gatekeepers
How to Survive a Plague
The Invisible War
Searching for Sugar Man

Miglior documentario corto
Inocente
Kings Point
Mondays at Racine
Open Heart
Redemption

Miglior montaggio
William Goldenberg (Argo)
Michael Kahn (Lincoln)
Dylan Tichenor and William Goldenberg (Zero Dark Thirty)
Tim Squyres (Vita di Pi)
Jay Cassidy & Crispin Struthers (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)

Miglior film straniero
Amour di Michael Haneke (Austria)
A Royal Affair di Nikolaj Arcel (Danimarca)
No di Pablo Larraín (Cile)
War Witch di Kim Nguyen (Canada)
Kon-Tiki di Joachim Rønning, Espen Sandberg (Norvegia)

Miglior trucco
Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato
Les Miserables
Hitchcock

Miglior colonna sonora originale
Alexandre Desplat (Argo)
Dario Marianelli (Anna Karenina)
Mychael Danna (Vita di Pi)
John Williams (Lincoln)
Thomas Newman (Skyfall)

Miglior canzone originale
“Suddenly” Hugh Jackman (Les Miserables)
“Everybody needs a best friend” Walter Murphy, Seth MacFarlane (Ted)
“Skyfall” Adele (Skyfall)
“Before my time” J. Ralph (Chasing Eyes)
“Pi’s Lullaby” Mychael Danna, Bombay Jayashri (Vita di Pi)

Miglior cortometraggio animato
Adam and Dog
Fresh Guacamole
Head over Heels
Maggie Simpson in “The Longest Daycare”
Paperman

Miglior cortometraggio
Asad
Buzkashi Boys
Curfew
Death of a Shadow
Henry

Miglior sceneggiatura originale
Wes Anderson e Roman Coppola (Moonrise Kingdom)
Mark Boal (Zero Dark Thirty)
Michael Haneke (Amour)
Quentin Tarantino (Django Unchained)
John Gatins (Flight)

Miglior sceneggiatura non originale
Lucy Alibar, Benh Zeitlin (Beasts of the Southern Wild)
Tony Kushner (Lincoln)
David O. Russell (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)
Chris Terrio (Argo)
David Magee (Vita di Pi)

Migliori effetti speciali
Vita di Pi
Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato
The Avengers
Prometheus
Snow White and the Huntsman

Miglior montaggio audio
Argo
Skyfall
Django Unchained
Zero Dark Thirty
Vita di Pi

Miglior missaggio sonoro
Argo
Lincoln
Skyfall
Vita di Pi
Les Miserables

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Commenti (9)

  • Antonio Fionda

    Spielberg è sempre il numero 1, non si discute. Curioso per Ang Lee, non ho considerato il suo Vita di P ma quasi quasi vado a vederlo.
    Co9me si fa a paragonare Spielberg a Tarantino? Il primo è un maestro!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    Rispondi
    • Cecilia

      Beh, per me non si possono paragonare, ma non perché Spielberg sia più bravo di Tarantino e viceversa, ma semplicemente perché hanno stili diversi, trattano sceneggiature profondamente diverse e il loro cinema non ha proprio nulla in comune.
      Amo entrambi onestamente, seppur sto notando che in questo periodo vada molto di moda andare contro Tarantino e io qui non capisco, o lo ami fin dall’inizio o lo odi, non ci sono strade alternative, non è che nell’ultimo periodo abbia modificato il suo modo di fare cinema.

      VA:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      Rispondi
  • Cecilia

    Quest’anno sono curiosissima, ci sono tanti film belli e registi eccezionali. Io voto per Spielberg ovviamente! sono di parte, purtroppo, ma ho amato troppi suoi film per fare il contrario, senza contare che adoro il cast che ha messo su, da Daniel-Day Lewis fino al mio amato Joseph Gordon Levitt (e chi non ha notato Lee Pace?). Ho anche spulciato in giro e mi sto buttando sulla maratona di Cubovision, dei film più importanti di Spielberg. Direi che come materiale di studio, pre Oscar, sia una cosa doverosa.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    Rispondi
  • Antonio Fionda

    Ah ottima news, non lo sapevo! Ma si paga per vedere i film? Posso sceglierli?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    Rispondi
  • Matteo Marescalco

    Ieri si è tenuta la Cerimonia dei Golden Globes. Lincoln si è dovuto accontentare del solo Premio come Miglior Attore Protagonista a Daniel Day Lewis, Ben Affleck ha trionfato con Argo come Miglior Film e Miglior Regista. Miglior Attore non Protagonista Christoph Waltz, tra le attrici ha trionfato Jessica Chastain. A Quentin Tarantino la Miglior Sceneggiatura. Argo ha poche possibilità agli Oscar, nonostante questa vittoria, perché Ben Affleck non è neanche candidato come Miglior Regista, e difficilmente i Premi alla Miglior Regia e al Miglior Film vengono slegati. E tra l’altro, come ho già scritto, Lincoln è il film perfetto che DEVE vincere agli Oscar. Ineccepibile, per carità, ma preparato a tavolino.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    Rispondi
    • Cecilia

      Di sicuro preparato a tavolino, sempre detto, ma sono davvero curiosa di scoprire questo “Lincoln”, sperando di vedere più un vecchio Spielberg, che quello degli ultimi anni. Sono contenta in ogni caso per Argo, se rimarrà all’asciutto agli oscar (al massimo concorre come miglior film, ma ci credo poco), almeno si è rifatto con i Golden Globes e stavolta Affleck se lo è meritato davvero!

      VA:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      Rispondi
  • Margaret

    Condivido la risposta di Cecilia, anche io parto con la maratona su Cubovision. Anche perché un paio di titoli non li ho ancora visti! 😛

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    Rispondi
  • Sciù

    Per Spielberg sempre rispetto ed ammirazione, dopo l’infanzia trascorsa tra ET, Indiana Jones e Jurassic Park. L’iniziativa mi garba parecchio, ho questo prurito per cubovision che va avanti da parecchie settimane, ma ho paura che sia un pò come la fastweb tv, poi ti arriva sul conto la mazzatina e tu non ti vedi nulla. No? Voi che già l’avete com’è?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    Rispondi
  • Giovanna

    Scusate cos’è esattamente la maratona su cubovision?? si possono vedere tutti i film si Spielberg?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    Rispondi

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su