“Una famiglia perfetta”: un bell’esempio di cinema italiano! Reviewed by Momizat on . "Una famiglia perfetta" il nuovo film di Paolo Genovese ha sicuramente confermato se non superato le aspettative. Non stiamo parlando di una semplice commedia, "Una famiglia perfetta" il nuovo film di Paolo Genovese ha sicuramente confermato se non superato le aspettative. Non stiamo parlando di una semplice commedia, Rating: 0
Home » Cultura » Cinema » “Una famiglia perfetta”: un bell’esempio di cinema italiano!

“Una famiglia perfetta”: un bell’esempio di cinema italiano!

Una famiglia perfetta” il nuovo film di Paolo Genovese ha sicuramente confermato se non superato le aspettative.
Non stiamo parlando di una semplice commedia, ma di un mix perfetto tra ironia, comicità e riflessioni importanti.

Una famiglia perfetta

“Una famiglia perfetta”(2012) di Paolo Genovese

La storia ruota intorno a Leone, interpretato da un (come al solito) eccellente Sergio Castellitto, un uomo solo che, apparentemente per capriccio, affitta un’intera compagnia di attori per avere una finta famiglia intorno a sé nei giorni di natale.
Questa “famiglia perfetta” è costituita dalla tipica nonna (una splendida Ilaria Occhini) indaffarata in cucina  a preparare cose buone per nipoti e familiari vari, una bellissima moglie (Claudia Gerini) sensuale e innamorata come una buona compagna dovrebbe essere, ben quattro figli (Giacomo Nasta, Lorenzo Zurzolo, Eugenia Costantini, Eugenio Franceschini) e a completare il gruppo anche un finto zio e finto fratello di Leone  interpretato da un ironico e bravissimo Marco Giallini e dalla sua  “moglie per un giorno” interpretata dalla bella Carolina Crescentini.

Un cast  importante e azzeccatissimo, quello scelto da Paolo Genovese, dove sono riusciti a spiccare anche i due piccoli attori (Nasta e Zurzolo) nei panni dei due bimbi Daniele e Angelo.

Questa finta e allegra famigliola in qualche modo è riuscita a ricreare sul serio anche le piccole crisi e i malumori che avvengono realmente nelle famiglie, creando un’atmosfera suggestiva e ambigua tale da incuriosire fino alla fine. Non sono mancati colpi di scena e momenti di vera ilarità. In tutta questa comicità dolce amara, il regista è riuscito a non creare neanche una situazione scontata ed ha reso realistici e puliti i sentimenti di tutti i personaggi, senza sporcare mai nulla con la banalità e la pochezza che spesso si riscontra nelle commedie italiane.

A coronare questo cast c’è anche la figura di Francesca Neri, una seducente sconosciuta che si ritrova per caso nel bel mezzo di questa recita dalla quale, per una serie di avvenimenti casuali, sembra non riuscire a scappare. Bravissima come al solito, l’attrice, è riuscita ad interpretare un ruolo involontariamente comico e divertente, senza poi contare che alla fine della storia è l’unica che riesce a dare un minimo di speranza al triste e solitario futuro di Leone.

Un film originale e delicato sull’amore, sulla difficoltà di farlo durare nel tempo, sulla nascita di nuove relazioni, sull’incapacità di alcuni di mantenerlo e, in qualche modo, anche sui rapporti tra genitori e figli. Ma anche un film sulla solitudine, sull’incapacità di alcuni di essere felici e sulla vulnerabilità delle emozioni umane.

L’interesse non scema mai e verso la fine aumenta ancora di più grazie a qualche colpo di scena che chiarifica tutto e lo rende ancora più intrigante.  Insomma da vedere!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)

“Una famiglia perfetta”: un bell’esempio di cinema italiano!, 4.0 out of 5 based on 1 rating

Commenti (1)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su