Fantasma Concordia: lavori in corso per smantellare la nave. Reviewed by Momizat on . Estate che viene… estate che va.. e dopo 17 mesi, nello splendido mare dell’Isola del Giglio, la presenza del  relitto-Costa Concordia, è oltremodo presente dav Estate che viene… estate che va.. e dopo 17 mesi, nello splendido mare dell’Isola del Giglio, la presenza del  relitto-Costa Concordia, è oltremodo presente dav Rating: 0
Home » Articoli Vari » Fantasma Concordia: lavori in corso per smantellare la nave.

Fantasma Concordia: lavori in corso per smantellare la nave.

Estate che viene… estate che va.. e dopo 17 mesi, nello splendido mare dell’Isola del Giglio, la presenza del  relitto-Costa Concordia, è oltremodo presente davanti agli occhi degli abitanti del posto, che inermi hanno dovuto assistere alla tragedia consumatasi nella loro terra.  La nave, ancora lavori concordialì incagliata, sembra essere diventata QUASI un monumento e ironia della sorte, sembra aver, a dispetto del disastro avvenuto con relative vittime, regalato all’isoletta una buona notorietà, condita da un elevato turismo. Il tutto è inversamente proporzionale  agli stati d’animo e all’umore della popolazione, che vorrebbe solo dimenticare l’accaduto… un urlo silenzioso che viene rotto da chi cerca di rimuovere la Concordia con mezzi e strumenti adatti a un lavoro per nulla superficiale.  Per la rimozione della nave, un vasto e professionale team composto da ingegneri, e tecnici, hanno realizzato un progetto  chiamato “Parbucklling Project”. Un sistema pensato apposta per le eccezionali dimensioni della nave, in costante fase di avanzamento.  La notizia più importante però, viene comunicata direttamente dal sindaco Ortelli, il quale afferma che è in corso la perforazione per la stabilizzazione dell’ultima piattaforma e che probabilmente, questa operazione, sarà conclusa entro fine luglio. La conclusione di quanto detto è che non appena la nave sarà raddrizzata, verrà rimorchiata e portata al porto di Palermo per poi essere smantellata.  Secondo fonti certe sembra che si stia discutendo al Senato per approvare un ordine del giorno, presentato proprio dal M5s, affinche il governo si impegni saldamente, per scegliere con accuratezza la struttura più idonea, a livello nazionale, per accogliere il relitto della nave che poi prevederà la relativa demolizione.

Notizie senza dubbio confortanti, ma quel che è certo, è che l’isola del Giglio, almeno per l’estate attuale, dovrà ancora convivere con questa nave fantasma.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su