I nababbi e i tapini…… la situazione italiana! Reviewed by Momizat on . Il periodo delle campagne elettorali è iniziato… già si sente il profumo di volantini e manifesti che volano leggiadri di mano in mano, con l’aggiunta di voci e Il periodo delle campagne elettorali è iniziato… già si sente il profumo di volantini e manifesti che volano leggiadri di mano in mano, con l’aggiunta di voci e Rating: 0
Home » Articoli Vari » I nababbi e i tapini…… la situazione italiana!

I nababbi e i tapini…… la situazione italiana!

Il periodo delle campagne elettorali è iniziato… già si sente il profumo di volantini e manifesti che volano leggiadri di mano in mano, con l’aggiunta di voci e tante tante illusioni che bocche incantatrici e “pifferi magici” cercano di tempestare l’aria e la testa delle persone. È sempre così…… tante promesse e tante “ bufale” sono pronte a partire e a farsi strada, emanate da quegli individuitasse che dovrebbero rappresentare  e prendersi cura del popolo, aiutandolo a capire come mandare avanti una famiglia, la propria vita e la proprio “piccola” economia, invece di insultarsi a vicenda e cercare di accaparrarsi il più possibile la “poltrona delle beffardaggini”. Questo piccolo sunto, presentato ora, è ciò che, genericamente parlando, pensano le persone… persone che si sentono prese in giro, da politici a cui non riescono più a credere, dato che, l’unica cosa che realmente riescono a fare, è la spettacolarizzazione mediatica, attraverso la televisione e l’esecuzione di un amaro circo, ormai alla frutta. Mentre Bersani portava avanti la sua battaglia contro Renzi e il Cavaliere  sulla cresta dell’onda, dichiarava di restituire tutti soldi versati per l’IMU e Monti con fare convinto preannunciava un futuro abbassamento delle tasse, c’era qualcosa di più importante a cui essi non davano voce in capitolo: la povertà. Gente che non arrivando a fine mese va a mangiare alla Caritas, si impegna le proprie fortune, si suicida per la disperazione di dover chiudere per fallimento e mettere sul lastrico tanti operai con relative famiglie; questa gente  viene risucchiata in un vortice disperato da cui non riesce ad uscire e credendo che la sua unica salvezza possa essere quella casta a parte chiamata “politicante”, inizia a far vacillare la sua ancora, quando i suoi occhi incredibilmente si aprono e vedono uno spettacolo mediatico per arrivare solo al potere, che porta al duplice massacramento, ma del cui popolo non importa niente. La soluzione? C’è! Far rinascere quella vecchia classe dirigente, alla cui base c’era l’interesse societario, di far ben vivere il proprio popolo e perché no, farsi vedere un capo risoluto, ma onesto! Si dice che finché  c’è vita c’è speranza……………… sarà il nostro caso?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su