Tutti cuochi provetti con la televisione Reviewed by Momizat on . Sicuramente programmi di cucina trasmessi sul piccolo schermo ce ne sono sempre stati: da The French Chef di Julia Child, che negli anni Sessanta insegnava agli Sicuramente programmi di cucina trasmessi sul piccolo schermo ce ne sono sempre stati: da The French Chef di Julia Child, che negli anni Sessanta insegnava agli Rating: 0
Home » Articoli Vari » Tutti cuochi provetti con la televisione

Tutti cuochi provetti con la televisione

Sicuramente programmi di cucina trasmessi sul piccolo schermo ce ne sono sempre stati: da The French Chef di Julia Child, che negli anni Sessanta insegnava agli americani sazi di burro d’arachidi e bacon i segreti della cucina francese (alla cui storia è ispirato il film del 2009, Julie & Julia, con Meryl Streep) alla Prova del cuoco di Antonella Clerici su Raiuno, la televisione ha provato in ogni modo ad accaparrarsi telespettatori con la promessa di insegnare a cucinare anche ai più negati.

J.Child

Ciò che caratterizza i tempi attuali, però, è un vero e proprio boom di programmi di cucina che imperversano in ogni canale, ad ogni ora del giorno, nelle forme più disparate: dalle mere spiegazioni della preparazione di alcuni piatti più o meno difficili di Alessandro Borghese su Real Time, alle gare tra concorrenti di Cuochi e Fiamme, condotto da Simone Rugiati, a Benedetta Parodi, la quale esegue ricette assumendo però come presupposto quello di non essere una cuoca provetta, mostrandosi così al grande pubblico come una madre di famiglia che deve preparare un pranzo veloce ma particolare ogni volta.

Forse il fiorire di programmi di cucina è dovuto alla crisi, all’impossibilità di andare spesso a mangiare al ristorante e alla necessità (e, diciamolo, al piacere) di doversi mettere in gioco ogni volta per diversificare la routine culinaria con ciò che si ha a disposizione nella propria dispensa. Sta di fatto che ormai tali trasmissioni sono seguitissime da un vasto pubblico di ogni fascia ed età.

Ma se qui in Italia, nelle trasmissioni televisive, la cucina è l’argomento centrale intorno a cui perdersi in qualche chiacchiera, negli Usa diventa quasi un mero contorno allo spettacolo. Ne è un esempio emblematico Hell’s Kitchen, uno dei programmi più famosi di Gordon Ramsey, dove l’infarcitura di grida, parolacce, litigi drammatici ed esagerati lascia ben poco spazio alla cucina. Lo stesso Masterchef ha una connotazione diversa: la versione americana è più sceneggiata, lasciando molto spazio ai dialoghi tra i concorrenti e i conduttori, mentre quella italiana è molto più concentrata sull’esecuzione delle ricette e sull’arte culinaria non solo come impiego lavorativo, ma innanzitutto come passione e stile di vita. Ne sono un esempio i premi distribuiti di volta in volta per le squadre vincitrici delle diverse gare: se nella versione americana si dispensano giornate nelle spa o al mare, nella versione italiana si vincono stage con Gualtiero Marchesi. Questione di punti di vista.

Masterchef Italia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su