Delacroix, imbrattata “La libertà che guida il popolo” Reviewed by Momizat on . L'arte come bersaglio degli squilibrati. E' accaduto per la seconda volta nell'arco di 4 anni che un opera famosa ed importante venisse colpita da pazzi visitat L'arte come bersaglio degli squilibrati. E' accaduto per la seconda volta nell'arco di 4 anni che un opera famosa ed importante venisse colpita da pazzi visitat Rating: 0
Home » Cultura » Arte » Delacroix, imbrattata “La libertà che guida il popolo”

Delacroix, imbrattata “La libertà che guida il popolo”

libertàcheguidailpopoloL’arte come bersaglio degli squilibrati. E’ accaduto per la seconda volta nell’arco di 4 anni che un opera famosa ed importante venisse colpita da pazzi visitatori. Già nel lontano 2009 qualcuno aveva tentato di colpire con una tazza di ceramica la famosa Gioconda del Da Vinci. Lo scorso giovedì 7 febbraio invece un episodio simile è sembrato ripetersi nei confronti di un altro dipinto, simbolo del museo parigino del Louvre, oggi spostato nella nuova sede, a Lens.

“La Libertà che guida il popolo” di Delacroix è stata infatti oggetto di imbrattatura da parte di una giovane di 28 anni. La ragazza avrebbe utilizzato un pennarello nero e avrebbe riportato una scritta lunga 30 cm e larga 6 cm che citava “AE911″.

A poche ore dall’accaduto un comunicato avrebbe rassicurato però, nell’arco della stessa giornata del 7 febbraio, tutti gli amanti dell’arte e i più curiosi: il pennarello, che aveva intaccato solo superficialmente la spessa vernice del quadro, era stato completamente cancellato.

Nonostante le rassicurazioni sullo stato del quadro, ciò che incuriosisce ancora dopo lo spiacevole episodio è la dicitura AE911 che pare rimandi al sito ae911truth.org dove è possibile firmare una petizione a favore della riapertura dell’inchiesta sull’attentato alle torri gemelle del 2001. Quale sarà stato il vero motivo di un simile gesto?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su