Atletica in lutto: addio a Pietro Mennea Reviewed by Momizat on . Il mondo dello sport saluta Pietro Mennea, morto questa mattina all’età di 61 anni. Si è spento in una clinica a Roma, dove da tempo lottava contro un male incu Il mondo dello sport saluta Pietro Mennea, morto questa mattina all’età di 61 anni. Si è spento in una clinica a Roma, dove da tempo lottava contro un male incu Rating: 0
Home » Consigliati » Atletica in lutto: addio a Pietro Mennea

Atletica in lutto: addio a Pietro Mennea

Pietro_MenneaIl mondo dello sport saluta Pietro Mennea, morto questa mattina all’età di 61 anni. Si è spento in una clinica a Roma, dove da tempo lottava contro un male incurabile. Il più grande velocista italiano, primatista mondiale nei 200 metri piani, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca, ha terminato la sua corsa. Nel pomeriggio sarà allestita la camera ardente al Coni, il cui Presidente, Giovanni Malagò, ha annullato tutti gli impegni istituzionali, dopo aver appreso telefonicamente la notizia, mentre era in viaggio per Milano. “E’ una situazione troppo dolorosa,si fa fatica a fare commenti,perché non era solo un grande uomo di sport,ma anche un grande amico”- rivela il presidente della  Federazione Italiana Altetica Leggera, Alfio Giomi.

Nato a Barletta nel 1952, la “freccia del sud”, così soprannominato, è stato il primo atleta ad arrivare in finale ai Giochi Olimpici in quattro edizioni consecutive. Il suo 19’’72 sui 200 è ancora record europeo, così come resiste il suo primato nazionale di 10’’01 sui 100 metri, stabilito nel 1979, sua annata d’oro. L’anno dopo vince alle Olimpiadi di Mosca la medaglia d’oro, beffando per una manciata di centesimi Allan Wells. Nel 1981 annuncia il suo ritiro, salvo poi ritornare sui suoi passi: infatti arrivano altre due medaglie mondiali (bronzo nei 200 e argento nella 4X100 a Helsinki ’82) e un oro ai Giochi del Mediterraneo nei 200, mentre le successive partecipazioni olimpiche (Los Angeles ’84 e Seul ’88) gli riservano solo delusioni. Nota positiva e degna di attenzione è che almeno in Corea del Sud potè vantare di fare da alfiere per l’Italia, durante la cerimonia d’apertura.

pietro-mennea

Una vita dedicata allo sport, ma non solo. Mennea ha stabilito un record anche nella vita privata: plurilaureato in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Scienze Motorie e Lettere. E’ stato anche eurodeputato dal 1999 al 2004 e docente universitario all’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara. A testimonianza che, come affermò egli  stesso,  “la carriera agonistica non è tutto e bisogna farlo capire a giovani.Finito lo sport,comincia un’altra vita”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento

*

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su