Home » Articoli diDaniela Baldo (Pagina 2)
Daniela Baldo

Numero Articoli : 28

La Fonte della Giovinezza

  La Fonte della Giovinezza, è la mistica fonte dove le acque ridonavano gioventù e vigore.  L’antico sogno umano dell’eterna giovinezza. La miniatura conservata alla Biblioteca Estense di Modena, di un autore di scuola lombarda, tratta dal codice miniato De Sphoera del XV sec.,  rappresenta proprio un meraviglioso giardino con al centro di un Hortua conclusus, una fontana della giovinezza. Una delle  ...

Leggi tutto

Il cinema celebra un monumento

Hugo Cabret, un film dedicato a Georges Méliès e alla sua fabbrica dei sogni Tratto dal libro La straordinaria invenzione Hugo Cabret di Brian Selznick , questo film di Martin Scorzese celebra il cinema e colui che ne ha fatto la settima arte, Georges Méliès. Il protagonista è un ragazzo orfano che vive in una stazione di Parigi, negli anni trenta, costretto a nascondersi per sfuggire all’orfanotrofio. Hugo ...

Leggi tutto

Albrecht Durer, un maestro incisore nell’epoca della riforma

Nato a Norimberga il 21 maggio 1471 e morto il 4 giugno 1528, incisore, pittore, trattatista e matematico; viene considerato il massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale. Apprende le tecniche dell'incisione nella bottega del padre orafo, Albrecht il Vecchio, dimostrando un talento precoce. Dal 1486 al 1489 trascorre un periodo di apprendistato nella pittura e nella xilografia presso la bottega ...

Leggi tutto

Marzo 2011 – ci ha lasciato Elizabeth Rosemond Taylor, un piccolo tributo ad una grande donna

Con Elisabeth Taylor si può certo gridare “W le more” e il suo fascino bruno equivale certo quello della prorompente e corrispondente bionda, Marilyn Monroe. Come Marilyn, Elizabeth ha avuto un posto nell’arte con un ritratto serigrafico di Andy Warhol, diventando una icona della Pop Art. Come Marilyn, in alcune occasioni, è stata sottovalutata come attrice e l’attenzione dei media si è rivolta soprattutto ...

Leggi tutto

Naufragio della Costa Concordia, metafora dell’Italia che affonda in un bicchiere d’acqua?

All'ora di cena, quando le 4.230 persone a bordo della Costa Concordia (oltre 3.000 dei quali passeggeri e circa mille di equipaggio) mentre i croceristi sono a tavola, a circa un miglio dalla costa, ai ristoranti della nave nei pressi dell'Isola del Giglio avviene l’irreparabile, un potente scossone, poi il panico. Il buio, la paura e senza capire quello che stava accadendo, l’invito ad indossare i salvage ...

Leggi tutto

Elogi funebri per chi ci ha lasciato nel 2011, mese per mese

Febbraio la mattina del 6 febbraio 2011 il rock viene a perdere un altro dei suoi capostipiti: Robert William Gary Moore. Uno degli ultimi veterani di quello che fu il periodo più florido della musica contemporanea, figlio dell’hard rock degli anni ’70. Erano gli anni del grande boom, della rinascita dopo la guerra, della rabbia, della ribellione. Ed erano anni dominati dal Rock. Il grande regno del rock ch ...

Leggi tutto

Un saluto a chi ci ha lasciato nel 2011

gennaio 2011 Inizia con Tullia Zevi la serie di articoli/epitaffi per ricordare persone speciali che ci hanno lasciato e salutarli con una breve biografia per rendere loro omaggio. Tullia Calabi Zevi afferma in una testimonianza letta al ‘Convegno del Circolo Rosselli di Firenze del 15 novembre 1999 “Eravamo quattro figli, papà avvocato, di cui conoscevamo vagamente le idee repubblicane, liberali, e si sape ...

Leggi tutto

Volete due ottimi motivi per andare a Milano?

La mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi al Palazzo Reale e due quadri di Georges de La Tour a Palazzo Marino. fino al 29 gennaio 2012, una grande mostra monografica, promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, dove si intrecciano la storia di una donna e la passione di un'artista: "Artemisia Gentileschi. Storia di una passione" a cura di Roberto Contini e Francesco Solinas e arricchita ...

Leggi tutto

448 Volti stravolti e 150 scomposti

quarto e ultimo viaggio nel mondo dell’Ironia nell’arte visiva il ritratto caricaturale, suggestivo e immediato, spesso accennato con rapidi tratti, ma sufficiente a rappresentare “il corpo e l’anima” del soggetto raffigurato, tanto che il celebre scrittore illuminista e divulgatore scientifico del Settecento Francesco Algarotti lo definì “il molto intendimento in pochi segni”; mentre Giorgio Gabellini , tr ...

Leggi tutto

Comicità in scena

  Il comico è un modo per mettere in discussione la realtà attraverso una rappresentazione trasgressiva o straniata o comunque critica, giocando sul rovesciamento e sullo spostamento delle forme correnti e delle convenzioni, sia per suggerire il cambiamento, ovvero, al contrario, per ristabilire l’ordine, evidenziando l’asocialità di certi comportamenti. La sua forza sta nel far leggere la realtà in mo ...

Leggi tutto

Deforme, innaturale, paradossale, comico in una parola grottesco!

Un secondo percorso nella satira in arte, un antenato di Vauro L'opera (French, 1808-1879), Rue Transnonian, le 15 Avril 1834, si ispira a un cruento episodio di repressione della rivolta popolare scoppiata a Lione durante la Monarchia di Luglio di Luigi Filippo (1831-47). la garbata satira politica del giornale assume i toni veementi della denuncia sociale. L'anno successivo "La Caricature" viene soppressa ...

Leggi tutto

Comico, buffo, grottesco: un itinerario nell’arte tra visioni e messa in scena

Il primo documento di “satira illustrata” è il celebre “Concerto degli animali”, dipinto nel II millennio avanti Cristo su un papiro che è oggi conservato al Museo Egizio di Torino. Gli Egizi veneravano anche una divinità che è stata anche definita “dio dell’Umorismo”, o più propriamente della famiglia, della musica e dell’allegria: si tratta del dio Bès, nano e dall’aspetto grottesco, l’unico ad essere rap ...

Leggi tutto

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su