Home » Cultura » Letteratura (Pagina 5)

I dialoghi dei morti

  Un vecchio detto popolare vuole che una volta morti non si possa portare con sé nessun oggetto e nessuna proprietà della vita terrena. Questa è la famigerata arma dei poveri contro i ricchi: saranno anche pieni di soldi ma dovranno lasciarli sulla terra, dal primo all'ultimo centesimo! Il tema è scottante dal momento che pezzi interi di letteratura si occupano dell'accesso alla morte in base alle “ca ...

Leggi tutto

Va, pensiero, all’Italia

Quale inno nazionale scegliere all'alba della nascente Repubblica italiana? Benché siano numerosi i cittadini che giudicano “brutto” il Canto degli Italiani di Mameli e Novaro, tuttavia nel ventaglio di alternative questo era il più appropriato per i contenuti e per le circostanze di esecuzione. Il principale rivale a Mameli era Giuseppe Verdi con il suo Va, pensiero, sull'ali dorate, coro che ancora oggi m ...

Leggi tutto

“Arriveremo a Roma”: storie di stranieri nell’Urbe (parte II)

A venti anni di distanza dal soggiorno italiano di Goethe, sul quale abbiamo speso il precedente articolo, i coniugi Shelley lasciarono la Svizzera per lo Stivale sul quale trascorsero gli anni fra il 1818 ed il 1821. La personalità così eccezionale di Mary Wollstonecraft Godwin, coniugata Shelley, era maturata in un ambiente piuttosto particolare: la madre Mary Wollstonecraft era filosofa e tra le prime pr ...

Leggi tutto

Scusa ma ti voglio… cucinare!

Si sa: la prima cosa che viene in mente agli stranieri, quando si chiede loro di parlare dell'Italia, è il cibo. Vi risponderanno con buona probabilità “pizza” e “macaroni” (con slang tipicamente inglese). La cucina segna con un tratto indelebile l'Italianità: un vero italiano si intende di cucina e, benchè non tutti siano capaci di farla, tuttavia tutti la sanno apprezzare e gustare. Nella Roma imperiale f ...

Leggi tutto

“Arriveremo a Roma”: storie di stranieri nell’Urbe (parte I)

Nonostante il suo ruolo politico sia da lungo tempo oggetto di contestazioni, Roma resta comunque l'emblema più significativo dell'Italianità: ciò, si badi, non toglie nulla alle splendide altre città che cospargono la superficie dello Stivale. Detto questo, tuttavia dobbiamo riconoscere che solo in Roma si riuniscono microscopicamente tutti gli elementi che caratterizzano la nostra nazione: la religione e ...

Leggi tutto

L’inno verdano. La Padania si racconta.

Passeggiando in questi giorni fra gli scaffali di una libreria qualsiasi, vi sarà capitato di imbattervi in volumi riguardanti notizie di attualità più o meno scottante, come gli istant book, libri scritti postumi dopo la morte di un personaggio più o meno famoso per raccontarne la genesi e le imprese più salienti. Caso un po' più particolare quello che sta avvenendo con l'affaire Bossi&Lega Nord (la cr ...

Leggi tutto

A scuola di make up con Ovidio

     Sareste in grado di quantificare il tempo speso dalle donne davanti ad uno specchio per prepararsi ad una uscita in compagnia, ad un evento, ad una festa? E questa attività per le signore può essere “croce e delizia”: per alcune una lunga battaglia contro terre e trucco, per altre il segreto del fascino femminile e della bellezza. Quanto agli uomini, l'atteggiamento è piuttosto variegato: i più passano ...

Leggi tutto

Gilgamesh e la pianta dell’immortalità

Gilgamesh, perché ti affanni? La vita che cerchi non la troverai. Quando gli dèi crearono l'uomo gli diedero in destino la morte e tennero la vita per sé. Se è vero che, come ha scritto Calvino, un classico è un libro che non ha mai finito di dire quello che ha da dire, allora anche un'opera scritta oltre 4.000 anni fa può essere ancora tranquillamente letta e apprezzata, perché, anche se gli anni passano, ...

Leggi tutto

In vino veritas: l’Opera del vino (parte II)

Il fortunato ruolo del vino nell'Opera era già stato sancito chiaramente con Rossini: come abbiamo visto nello scorso articolo, nelle opere rossiniane emerge tanto la gioia del brindisi in compagnia quanto la possibilità di affogare con il vino i cattivi pensieri dell'anima umana sul proprio presente e futuro. Analogamente Donizetti faceva suoi questi temi nella Lucrezia Borgia: ancora brindisi e ancora vin ...

Leggi tutto

In vino veritas: l’Opera del vino (parte I)

“Ora bisogna bere” esclamava Orazio (Odi, I, 37) allorché apprese della morte di Cleopatra, il “mostro fatale” che aveva tenuto col fiato sospeso mezza società romana. Dall'alba dei tempi il vino accompagna l'uomo nelle celebrazioni, nelle gioie e nelle sventure: di volta in volta si sa rivelare compagno di felicità, strumento di degrado fisico o motivo di biasimo. La tradizione letteraria ha inglobato i pr ...

Leggi tutto

Premio Nazionale Bergamo, “and the winner is…”. Intervista ai finalisti

Il giovane Vincenzo Latronico,  romano di nascita, ma milanese d’adozione, classe 1984, si aggiudica col romanzo “La cospirazione delle colombe”, l’ambito premio per la Letteratura Nazionale che il Comune di Bergamo assegna ogni anno al migliore scrittore italiano, secondo una serie di graduatorie e tramite il parere di tre diverse giurie demoscopiche formate da gruppi attivi di lettori: il pubblico degli a ...

Leggi tutto

Incontro con Mariapia Veladiano: come imparare a vivere insieme.

  Una volta ancora il Liceo Enrico Medi di Villafranca ha dato la possibilità agli studenti di essere protagonisti di un evento letterario esclusivo. Presso la biblioteca comunale i ragazzi hanno intervistato Mariapia Veladiano, dirigente scolastico e scrittrice, vincitrice del Premio Calvino 2010 e seconda classificata allo Strega 2011 con il suo libro La vita accanto, edito da Einaudi. Di nuovo una o ...

Leggi tutto

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su