Home » Cultura » Letteratura (Pagina 8)

Rabindranath Tagore: tra mondo e divino

Generalmente i manuali scolastici contengono brani e spiegazioni relative ad autori della sola Europa e, talvolta, degli Stati Uniti. Dovreste cercare a lungo per trovarci autori veramente stranieri alla nostra cultura: magari dall'estremo Oriente o dall'immensa Africa od anche da alcuni paesi a noi vicini, come la Grecia o Israele, che ormai per consuetudine -davvero una brutta consuetudine- riteniamo “pri ...

Leggi tutto

Io e Te sulla Nave dal fondo di vetro (parte seconda)

Il giorno seguente ad aspettarli c’era nuovamente l'omino dai capelli unti (pochi per la verità) che li accolse raggiante in volto. “Ecco il mio orgoglio personale! Non abbiate esitazioni e ammirate la Nave dal fondo di vetro in tutto il suo splendore.” La coppia in realtà faticava a provare entusiasmo, per il semplice fatto che quella nave era probabilmente un pezzo avanzato da una mostra di antiquariato d ...

Leggi tutto

I versi di Montale fra società e ricordi

A qualsiasi ora del giorno, in qualsiasi giorno, potreste accendere la televisione e trovare almeno su un canale notizie e commenti all'attuale situazione economico-politica mondiale: proteste, scioperi, consultazioni e dibattiti sono il pasto quotidiano delle reti internazionali d'informazione. Ma vi siete mai chiesti per un attimo quale fosse il rapporto fra questi avvenimenti e voi stessi? Vi siete mai c ...

Leggi tutto

L’importanza della memoria nel Canto di Ulisse

“Un popolo senza memoria è un popolo senza futuro”, scriveva un grande autore cileno, Luis Sepulveda. Parole che suonano alquanto attuali. Se ne parla nel Canto di Ulisse, giudicato dai critici il momento più elevato, a livello letterario, del celebre romanzo di Primo Levi Se questo è un uomo, uscito per la casa editrice De Silva nel 1947. Ed è proprio in questo capitolo che il ruolo della memoria assume un ...

Leggi tutto

A farsi beffe del potere: la satira nella Roma dei papi

“Satura tota nostra est” sosteneva il latino Quintiliano nella sua opera dedicata alla formazione dei giovani oratori: il genere della satira è una cosa tutta nostra, di noi romani. La sua affermazione era destinata, senza che lui lo sapesse, ad un lungo successo che, potremmo dire, non si è ancora concluso. Da quando Roma nasce, a Roma si fa satira. Se del mondo antico sono destinate alla gloria opere di L ...

Leggi tutto

Le donne e l’aurora tra Tasso e Leoncavallo – II parte

Ci siamo lasciati, nello scorso articolo, all'ascolto delle parole di Torquato Tasso riguardo alla propria amata e al momento dell'aurora mattutina: ne avevamo carpito la creatività, la forte componente emotiva, che scuote tanto l'anima del poeta quanto la natura circostante, e il linguaggio ricercato e raffinato. Il rapporto fra donna ed aurora, come abbiamo già ricordato, era destinato ad avere fortuna ne ...

Leggi tutto

Il Muro

Stiamo scavando da tre settimane. Il muro è solido e si avanza con grande difficoltà. Non so come sono finito qui e neanche dove sia “qui”, so solo che io e gli altri dobbiamo andare avanti. E scavare. Attorno al cortile lastricato di pietra sorgono due palazzi enormi, che nascondono la luce solare per gran parte della giornata. Silver dice che per noi è una benedizione e io gli credo. Fa così caldo in ques ...

Leggi tutto

La donna e l’aurora fra Tasso e Leoncavallo – I parte

Dal momento in cui l'uomo prese a fare poesia, l'uomo parlò d'amore e, poiché l'arte poetica è sempre stata una attività a maggioranza maschile, ci rimangono oggi grandi ritratti di donne amate. L'antico testamento, uno dei testi più antichi che possiamo leggere, contiene il Cantico dei Cantici, massima espressione di una unione spirituale unita ad un amore fra uomo e donna. Le grandi figure femminili dell' ...

Leggi tutto

La Sera di Rainer Maria Rilke

  Ad ottantacinque anni dalla sua scomparsa, proprio il 29 dicembre, vorrei ricordare un poeta austriaco che per la sua poesia, per i temi e per il  pensiero ha meritato un ruolo di primo piano nella letteratura tedesca ed europea: Rainer Maria Rilke. Tuttavia credo anche che ingabbiare questo elogio nelle solite frasi accademiche (su di un sito leggo “egli è considerato il maggior poeta di lingua tede ...

Leggi tutto

L’ossessione della decadenza e Gabriele D’Annunzio

Avete mai notato che nei supermercati il settore “bellezza” è sempre più esteso? Ci trovate una miriade di prodotti diversi, realizzati ad hoc per contrastare i segni dell'invecchiamento in qualsiasi parte del corpo. E dobbiamo ammettere che, su questo, fra uomini e donne c' è ormai quasi una perfetta par condicio. È come se la nostra società fosse ossessionata dalla nuvola terribile dell'invecchiamento (ma ...

Leggi tutto

Giovanni Pascoli: una voce dall’anima

Vi è mai capitato di passeggiare con gli amici e sentire tutto d'un tratto un profumo che vi facesse ricordare qualche circostanza passata, magari con un misto di nostalgia e commozione? E chissà quante volte avrete alzato il volume della musica in macchina per ascoltare quella canzone che vi ricordava le vacanze dell'estate appena trascorsa, o magari di quando eravate bambini! Eppure sono convinto che in p ...

Leggi tutto

Italo Calvino, L’immaginazione come repertorio del potenziale (ultima parte)

Nella conferenza sulla leggerezza Calvino constata la progressiva pietrificazione della realtà e per contrastarla vi oppone le ragioni della leggerezza come strumento per sottrarre peso al linguaggio, alla letteratura e, per conseguenza, al mondo. Il tema della leggerezza è espresso dall’autore attraverso numerosi riferimenti ad autori del passato tra cui spiccano i nomi di Ovidio e Lucrezio: nell’opera di ...

Leggi tutto

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su