Home » Editoriale (Pagina 5)

L’insostenibile inesistenza dello stato italiano

Con 400 miseri euro di pensione anche la speranza muore di fame. Non si parla di sogni, di progetti, di investimenti, di alta economia. Oggi si può parlare solo di sopravvivenza. Salvatore De Salvo, 64 anni ha deciso, insieme alla moglie Antonia Azzolini, 69 anni,, che era meglio andarsene con una propria dignità che vivere di stenti e miserie. Salvatore era un tipo tosto, di quelli che non si arrendono. Ha ...

Leggi tutto

Telejato chiude, lo Stato si allontana, la mafia prolifica

« Qualche volta mi devi spiegare chi ce   lo fa fare, perdìo. Tanto, lo sai come finisce una volta o l’altra: mezzo   milione a un ragazzotto qualunque e quello ti aspetta sotto casa... » Pippo Fava Quel mezzo milione lo hanno davvero dato a qualcuno. Era il 5 gennaio del 1984 e Giuseppe Fava, detto Pippo, è stato ucciso dalla mafia, perché alla fine, nonostante qualche momento di scoraggiamento, è andato a ...

Leggi tutto

Caro vita: 2001-2011

L'editoriale di oggi è inconsueto. L'immagine riassume mille discorsi e parole inutilmente spese da politici ed economisti. La vita diventa sempre più cara, e di certo l'euro non aiuta tutto ciò. Mentre il costo della vita sale, migliaia di posto di posti di lavoro vanno in fumo. Anche le fabbriche che non soffrono la crisi, come l'azienza di calze Omsa, chiudono gli stabilimenti in Italia per portarli altr ...

Leggi tutto

Maya, disastri e clima

Il 26 dicembre del 2004 uno spaventoso tsunami devastava le coste di Sumatra provocando centinaia di migliaia di vittime. In quest’ultimo lustro altri eventi catastrofici hanno provocato numerose vittime e distrutto intere città e paesi. Da ricordare i vari uragani avvenuti in America, le frane in Italia e il terremoto-tsunami giapponese che tra i tanti danni sta ancora oggi provocando pericolose fughe radi ...

Leggi tutto

Quando i sogni vengono sottopagati

La settimana scorsa un ragazzo di appena venti anni è morto mentre lavorava come operaio, per soli  cinque euro l’ora. Il suo nome, Francesco Pinna, è stato ricordato solo perché è morto mentre montava il palco del famoso cantante Jovanotti. Pochi mesi fa abbiamo assistito a scene di commozione generale per la morte di un famoso sportivo, osannato come eroe e martire. Non voglio fare polemica su questo, per ...

Leggi tutto

Razzisti d’oggi: chi, come e perché?

In questi ultimi giorni abbiamo assistito a una serie di episodi violenti ai danni di minoranze etniche, che hanno riportato in luce i temi scottanti del razzismo e dell'intolleranza. Le bastonate e il fuoco nel campo rom di Torino (in conseguenza a un presunto stupro poi rivelatosi totalmente fasullo), gli ambulanti senegalesi uccisi da un estremista di destra a Firenze, gli arresti a Roma di alcuni espone ...

Leggi tutto

Microspese natalizie

In Italia più che di crisi economica bisognerebbe parlare di crisi socio-culturale. L’economia europea, ed in particolar modo quella italiana, è in grave difficoltà, ma gli italiani, prima di darsi da fare e cercare quindi di essere loro stessi una delle soluzioni al problema, se ne infischiano. Gridano però allo scandalo contro i privilegi parlamentari (che esistono da anni e che sarebbe giusto abolire) e ...

Leggi tutto

A scuola di disinformazione

Pochi giorni fa il mio ex professore di italiano, Ettore, mi ha invitato a presentare il progetto del blog “Il Ritaglio” ad una sua classe una quarta del liceo pedagogico. È stato molto interessante confrontarsi con ragazzi poco più piccoli di me su questioni di attualità. Ho riscoperto una realtà che conoscevo ma che avevo cercato di dimenticare. In questo breve tempo che ho avuto con i ragazzi ho infatti ...

Leggi tutto

Quote rosa, arancioni e verdi

In questa settimana, dopo la nomina di tre ministri donna da parte del nuovo premier Monti, ho avuto l’occasione di pensare e discutere con più persone in merito alle quote rosa di cui tanto si parla in Italia e nel mondo. Per chi non lo sapesse, le quote rosa sono quote minime obbligatorie di presenza femminile all'interno degli organi politici istituzionali elettivi e non, in “posizioni di potere” o di gr ...

Leggi tutto

Festeggio il tenue sapore di dignità riacquistato

“E' la prima mattina senza Berlusconi. Non credo che le cose cambieranno economicamente parlando, saremo sempre noi "normali" cittadini a pagare il prezzo più alto dei  sacrifici che dovranno per forza essere fatti. Ma almeno, questa mattina, non mi vergogno così tanto di essere rappresentato da un uomo bugiardo e volgare, che non ho neanche votato e non mi ha mai rappresentato.” (English version)   È forse ...

Leggi tutto

Ciao Enzo, e grazie di tutto

  Ciao Enzo… Sono passati 4 anni da quando tu non ci sei più. E sono tanti Enzo, ci manchi, mi manchi… Eri e sei ancora oggi Il giornalista degli italiani, di quelli veri però, di quelli che volevano e vogliono la libertà. Eri un Giornalista, e non uno schiavo che scriveva in onore “dei signori del vapore”. Forse non lo sai, ma ti hanno rubato il posto nel programma del dopo Tg1. “Il Fatto”, il miglior ...

Leggi tutto

Tav, pendolari e maleducazione: il mix vincente di un’Italia allo sbando

Oggi volevo parlare di un argomento che il nostro blog non ha mai trattato. Venerdì, dopo aver trascorso la mattina a Verona, dovevo tornare a casa per andare ad un convegno per scrivere un articolo. Così ho preso il treno delle 14:42 che parte da Verona e arriva a Legnago. Arrivando in anticipo di 20 minuti vedo che il treno è già strapieno: nel corridoio c’è appena appena un po’ di spazio e riesco ad infi ...

Leggi tutto

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su