Home » Articoli diFrancesco Tegani (Pagina 16)
Francesco Tegani

Nato il 22/03/1989, ha studiato al Liceo Classico "Agli Angeli" di Verona. Dopo il diploma ha frequentato il corso di laurea triennale in Lettere (curriculum storico moderno-contemporaneo), e si è laureato con una tesi dal titolo "Venezia e la Guerra di Candia (1645-1669) speranza e ostinazione nel declino della Repubblica veneta", relatore prof. Federico Barbierato. Frequenta il corso di laurea magistrale in Scienze storiche presso l'Alma Mater Studiorum di Bologna, città dove si è trasferito per studiare. Appassionato di storia, si occupa specialmente del Novecento e delle sue sfaccettature politiche. Tra le altre cose, si interessa di politica e sport.

Numero Articoli : 212

Bossi tuona: “giornalisti, vi spaccheremo la faccia”

  Alla festa della zucca di Pecorara (PC) Bossi esplode la propria rabbia contro i giornalisti, colpevoli a suo dire di colpire lui e la sua famiglia. "Scrivete dei pezzi che meritereste di essere mandati in galera, pezzi sulla mia famiglia, prima o poi o vi spacchiamo la faccia o vi denunciamo. Qualcuno meriterebbe qualche cazzottone in faccia". E quando i militanti leghisti hanno in coro innalzato le ...

Leggi tutto

Hellas al fotofinish, 1-0 al Brescia.

Ci pensa Thomas Pichlmann a chiudere una partita spinosa per i ragazzi gialloblù. L'attaccante austriaco, subentrato da cinque minuti a Ferrari, ha trafitto il portiere bresciano con un gran tiro di sinistro dal limite dell'area: palo interno e gol. Brescia alla quinta sconfitta di fila, Verona che sale a 19 punti in classifica, avvicinandosi alla zona promozione. ...

Leggi tutto

Disoccupazione giovanile schizza al 29,3%.

  Ancora cattive notizie per i giovani fra i 15 e 24 anni. Il tasse di disoccupazione giovanile, al 28% ad agosto, è salito a settembre al 29,3 %, il top dal 2004 quando si è iniziato a calcolarlo. I disoccupati sono saliti a 2,080 milioni di unità (76.000) in più e in rialzo del 3,8% rispetto ad agosto. La crisi riguarda entrambi i sessi e crescono anche gli inattivi, cioè chi non lavora e nemmeno cer ...

Leggi tutto

I bambini italiani? I più molesti negli alberghi europei.

  Interessante studio condotto dall'associazione Donne e qualità della vita. E' stato chiesto a un campione di 500 albergatori europei di giudicare il comportamento degli under 18 e il risultato è imbarazzante: per il 66% di questo campione i bambini italiani sono i più maleducati, cafoni e irrispettosi dei pari età di altre nazioni, in particolare milanesi e romani, malvisti dal 14%, fra i più educati ...

Leggi tutto

30 ottobre 1938. In radio si inventa la fine del mondo: ondata di panico negli USA.

La CBS (Columbia Broadcasting System) nel 1938 aveva nel proprio palinsesto radiofonico una rubrica in cui si leggevano celebri romanzi . Tra gli altri si decise di leggere l'opera di H.G. Wells del 1897 La guerra dei mondi, tuttavia si temeva che la struttura del romanzo fosse troppo noiosa, così se ne realizzò un adattamento, la cui idea era rendere più verosimile la lettura inserendo, fra gli intermezzi ...

Leggi tutto

Ponte sullo Stretto, il governo rassicura: “si farà”.

Dopo l'approvazione della mozione IDV sulla cancellazione del finanziamento statale per la realizzazione dell'opera pubblica, alcuni hanno forse pensato che il progetto sarebbe stato accantonato. E invece no. La partecipazione statale era stimata in 1,77 miliardi di euro, di cui 470 milioni per il 2012 per l'a.n.a.s. e per l'aumento di capitale della società Stretto di Messina spa. Tuttavia, oggi arriva la ...

Leggi tutto

Hellas, che rimonta in dieci! 1-2 al Cittadella.

  Vittoria del Verona al Tombolato di Cittadella. Dopo nemmeno un quarto d'ora fallo di Abbate in area: rigore e (forse generosa espulsione). Rigore trasformato da Bellazzini e partita che sembra già persa per i veronesi. E invece no. Reazione d'orgoglio immediata. Al 16' girata di Ferrari servito da Cangi e pareggio. Sempre Ferrari protagonista poco dopo quando serve Hallfredsson in area che insacca, ...

Leggi tutto

Delitto Yara: “assassino ha le ore contate”.

  Svolta nelle indagini sull'omicidio di Yara Gambirasio. L'inviato del programma di Rete4 "Quarto grado", Giorgio Sturlese Tosi ha affermato che ci sarebbero seri motivi per credere che l'assassino avrebbe le ore contate, citando "fonti autorevoli". Per la prima volta dopo mesi si respirerebbe aria di ottimismo nelle indagini, il tutto grazie al duro e costante lavoro fatto sulle analisi del DNA prele ...

Leggi tutto

Edgar Codling, il bambino che previde il futuro.

Hillington, nel Norfolk, Regno Unito, 1913. Edgar Codling, bambino di 12 anni si appresta a svolgere il suo tema riguardo a come sarebbe stato il 2000. No, non è la trama di Segnali dal futuro con Nicolas Cage, ma poco ci manca. "Nel 2000 le bici saranno prodotte per somme di denaro contenute. E gli aerei diventeranno comuni come le macchine" scrisse nel suo elaborato. Eravamo alla vigilia della Prima guerr ...

Leggi tutto

Verona. Vince un milione giocando 10 €.

  Colpo grosso nella provincia di Verona. Ad Arcole, nella tabaccheria di Viale Venezia una signora acquista un gratta e vinci del "Mega miliardario" del costo di 10 €. Fin qui nulla di strano. Poco dopo aver grattato (e vinto), la signora si avvicina al bancone della tabaccheria facendosi aria e mostra il tagliando fortunato ad Antonio Cuccaro, figlio del gestore. "C'era scritto proprio un milione, mi ...

Leggi tutto

Vita da cam-girl? 90 € all’ora.

  Ha dovuto inventarsi una nuova fonte di guadagno Laura. Questo è il nome usato nell' intervista da una ragazza di Modena, che si è raccontata al quotidiano cittadino. Dopo che la sua azienda l'ha messa in cassa integrazione, spinta dalla necessità, ha provato a diventare una webcam girl. E' facile, racconta. Basta iscriversi al sito giusto e il gioco è fatto. Di giorno è una ragazza normalissimo, con ...

Leggi tutto

Da Hitler a Gheddafi, i dittatori rovesciati.

Tralasciando la storia pre-Novecentesca, ci soffermiamo sui dittatori che eventi bellici hanno rovesciato e destituito, se non addirittura ucciso. Il più famoso è senza dubbio Adolf Hitler (1889-Berlino, 30 aprile 1945). Accerchiato dalle truppe dell'Armata Rossa, il  Führer si diede la morte nel suo bunker di Berlino per non cadere nelle mani del nemico giurato Jozef Stalin, predisponendo come testamento c ...

Leggi tutto

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su