Home » Inserti (Pagina 3)

Cosa Nostra e il socialismo, un rapporto contrastato

Sulla scia delle idee socialiste diffuse dal Risorgimento, qualche mese prima della fondazione del Partito dei Lavoratori Italiani (PSI nel 1895), la Sicilia destabilizzata dal fenomeno mafioso conosceva la rivoluzione. Un movimento di protesta coeso e di breve durata, ma dai risvolti indimenticati. I Fasci siciliani si organizzano su scala regionale a partire dal 1891 e nel giro di un anno avvolgono l’inte ...

Leggi tutto

Tiberio e la sua ascesa ”particolare”

Nel 38 a.C., come avevo detto negli articoli precedenti, Augusto incontrò e si innamorò di Livia. La donna era però già incinta del figlio di Tiberio Claudio, nacque così il Tiberio che poi noi oggi conosciamo come imperatore. Livia aveva la possibilità di affermarsi, essendo donna, esclusivamente tramite il successo del figlio; infatti tentò in ogni modo di convincere Augusto ad adottarlo affinchè entrasse ...

Leggi tutto

L’ultimo tentativo di arginare Cosa Nostra: il processo Notarbartolo

Il processo Sangiorgi, la ‘bomba inesplosa’ analizzata nel precedente capitolo di questa saga (dai toni surreali ma tremendamente reale),  fu disinnescato da influenze esterne e collusioni interne alla magistratura e agli organi di polizia, che permisero l’occultamento di prove e l’intimidazione di testimoni chiave. Francesco Siino, la fonte su cui il questore Sangiorgi puntava gran parte delle sue speranze ...

Leggi tutto

Rapporto Sangiorgi, la ‘bomba inesplosa’

Lo Stato italiano ha dimostrato sin dall’Unità un rapporto contraddittorio con la criminalità organizzata. Cosa Nostra, vero e proprio catalizzatore di voti per il parlamentari siciliani, (importantissimi in particolare negli equilibri dei governi della Sinistra Storica) ha potuto sviluppare il suo controllo sul territorio agendo per lunghi periodi quasi indisturbata. Le collusioni fra boss e schiere di mag ...

Leggi tutto

Cosa Nostra conquista la Sicilia

La domanda che affligge spesso e volentieri lo storico della mafia siciliana è come essa abbia potuto estendersi all’intera isola con una tale rapidità, in un’epoca caratterizzata dalla scarsità delle vie di comunicazioni  e dall'impossibilità di spostamenti agevoli sulle lunghe distanze. Quale evento ha scatenato un’organizzazione criminale potente ma circoscritta fino al lembo siciliano più insospettabile ...

Leggi tutto

L’ascesa di Ottaviano e l’ombra di Livia

il 17 Marzo del 44 a.C., a soli due giorni di distanza dall'uccisione di Cesare, Marco Antonio nel foro,davanti al popolo infuriato per questo omicidio, estrae il testamento, forse falso, e, leggendolo, dichiara che è il popolo romano stesso il legittimo erede di Cesare. Ma a breve si scopre che esiste un  altro erede legittimo, Cesarione, figlio avuto da Cleopatra (ma la paternità è messa in discussione da ...

Leggi tutto

La società distopica: Brazil, di Terry Gilliam (1985), terza e ultima parte

In quasi tutti i film di Terry Gilliam il protagonista è un uomo fuori dal tempo e dal mondo che lo circonda, più vicino alla dimensione spirituale che non a quella materiale (vedi La leggenda del Re pescatore) e che di conseguenza vive la sua vita "incarnata" con grandissimo disagio, sognando situazioni parallele nelle quali si possa librare in volo, affrancato da ogni costrizione. Brazil è l'epopea di un ...

Leggi tutto

‘Cosa Nostra’ e il suo battesimo ottocentesco

La mafia siciliana è un’organizzazione criminale relativamente recente. L’Ottocento è il secolo d’oro che ha ospitato la sua genesi e il suo rapidissimo sviluppo in sistema illegale, palermitano prima e siciliano poi. La chiave di volta della nascita di Cosa Nostra (che ha assunto tale denominazione solo più tardi) è, paradossalmente, il vento di rinnovamento che ha investito l’isola nel primo spicchio del ...

Leggi tutto

Intrighi alla Corte Augustea – introduzione

  Forse ''Beautiful'' e ''Cento Vetrine'' non sono poi una grande invenzione. Come credo di aver già mostrato in altre occasioni, la Storia, riprendendo un'immagine molto usata dagli Antichi, non è altro che un serpente che cerca di prendersi la coda, quindi un circolo infinito e vizioso. Se la televisione, ma anche Montecitorio, ci hanno ormai abituato a intrighi amorosi per raggiungere o mantenere il ...

Leggi tutto

La società distopica. Brazil di Terry Gilliam (seconda parte)

  Continua la retrospettiva sul film di fantascienza più importante degli anni '80: Brazil. Il Cast: Per il ruolo principale del timido sognatore dipendente del Ministero dell'Informazione Sam Lowry fu scelto Jonathan Pryce. Dei cospiratori fa parte anche Tuttle, l'idraulico anarchico e sabotatore impersonato da Robert De Niro, che per l’occasione interpreta un ruolo tutto sommato marginale, sfuggente, ...

Leggi tutto

Storia di Cosa Nostra, dalla genesi alla trattativa proibita

« La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni ». httpv://www.youtube.com/watch?v=GK23xp5ZEbc Sono parole pesan ...

Leggi tutto

La società distopica: Brazil, di Terry Gilliam (1985), prima parte.

  1985 - Los Angeles Film Critics Association Awards “Miglior film” – “Miglior regista” – “Miglior sceneggiatura” 1999 - Il British Film Institute lo inserisce tra i 100 migliori film britannici del XX secolo 2008 - La rivista Empire lo inserisce all’83° posto tra i 500 migliori film di tutti i tempi Lo scrittore di fantascienza Harlan Ellison definisce Brazil come “il miglior film di fantascienza mai ...

Leggi tutto

© 2012 il Ritaglio.it - Il Ritaglio è un blog ad indirizzo giornalistico e pertanto non è una testata registrata. |

Torna su